All newsAltri eventiAltri impiantiAltri SportAziendeDiritti di immagineEconomia E PoliticaSport BusinessSport CitySport.Invernali

Michelle Hunziker ad Andermatt per la tappa invernale del suo viaggio in Svizzera come ambasciatrice del turismo elvetico

Scelta da Svizzera Turismo come ambasciatrice del turismo elvetico per il suo forte legame con l’Italia e con la Svizzera, Michelle Hunziker racconta il territorio, la gastronomia e l’attenzione alla sostenibilità che contraddistingue l’offerta turistica del suo paese natio.

Prosegue la collaborazione tra Svizzera Turismo e Michelle Hunziker (nella foto in primo piano), che è stata nominata lo scorso luglio ambasciatrice del turismo elvetico per l’affinità che la lega profondamente sia alla Confederazione sia all’Italia.

La sua esplorazione è iniziata in estate facendo tappa a St. Moritz, a Lucerna e in Ticino e viaggiando esclusivamente su treni e battelli panoramici: un modo lento ed ecologico per conoscere e apprezzare la natura alpina e l’ingegno umano. E così tanti italiani hanno potuto visitare la Svizzera virtualmente con i consigli di Michelle e magari intraprendere loro stessi un itinerario a bordo dei celebri Glacier Express e Bernina Express o del Gotthard Panorama Express che collega Lucerna al Ticino attraversando il massiccio del Gottardo.

Entusiasta della sua avventura estiva Michelle Hunziker aveva sottolineato la grande varietà di esperienze. “La Svizzera è piccola ma incredibilmente variegata. In pochi chilometri cambiano i paesaggi, i cantoni e perfino la lingua parlata. Ci sono tantissime proposte per ogni tipo di vacanza”.

La scelta delle tappe ha seguito il filone di Swisstainable, il manifesto di Svizzera Turismo per il turismo sostenibile, che sottolinea come viaggiare green sia non solo una necessità per salvaguardare l’ambiente ma anche una forma di arricchimento perché permette di scoprire un territorio con più consapevolezza, pienezza e intensità. La sostenibilità è declinata in diversi aspetti che vanno dalla tutela della flora e dalla fauna alla valorizzazione delle tradizioni e dei prodotti locali, dall’uso delle fonti rinnovabili all’incontro con le persone che tramandano un sapere artigianale o che si prendono cura del patrimonio culturale e naturalistico di un territorio. “Nessuna rinuncia, insomma, ma un surplus di conoscenza” sintetizza Michelle Hunziker.

Sport e lifestyle sostenibile ad Andermatt.

La neve fiocca copiosa su tutto l’arco alpino e i comprensori svizzeri hanno aperto i battenti a partire da fine novembre. Michelle Hunziker ha soggiornato nella destinazione di Andermatt che è diventata la nuova mecca dello sci e di attività “fuori dall’ordinario” grazie al piano di investimenti che ha portato alla costruzione di alberghi, appartamenti e impianti di risalita. A disposizione degli ospiti ci sono ben 180 km di piste, esclusivi hotel con Spa (il The Chedi e il Radisson Blu Reussen), una concert hall dall’acustica perfetta, un campo da golf con clubhouse e perfino un ristorante giapponese stellato. Lo scenario in cui è avvolto questo tradizionale borgo alpino lascia senza fiato. Si trova a 1’444 metri, ai piedi del massiccio del San Gottardo e lungo la tratta del Glacier Express, nella regione considerata la riserva idrica d’Europa: qui sgorgano quattro importanti fiumi – il Reno, il Rodano, la Reuss e il Ticino – e si possono ammirare d’estate oltre 40 laghetti alpini.

Previous post

Vezzali (sottosegretaria con delega allo sport) al lavoro per la sospensiva del divieto di sponsorizzazione delle scommesse

Next post

RedBull "Mette le Ali" Ad Alinghi: sempre più F1. Con 100 milioni di dollari puntano alla Coppa America

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.