All newsAltri eventiAltri impiantiAziendeCalcio.InternazionaleEconomia E PoliticaFederazioni ItalianeFIFA - UEFAhome pageIstituzione e AttualitàParlamento e GovernoSport BusinessSport Federazioni

Made in Italy on the field fa il suo debutto in Azerbaijan

L’eccellenza del made in Italy si tinge d’azzurro e vola a Baku con la FIGC in occasione della gara di Euro Qualifiers Azerbaijan-Italia, in programma sabato 10 ottobre. Dopo la prima importante collaborazione tra il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) e la Federazione Italiana Giuoco Calcio che ha visto la partecipazione della selezione ‘Azzurri Stars’ all’inaugurazione dello stadio di Brazzaville in Congo lo scorso 2 settembre, debutta nella trasferta azera ‘Made in Italy on the Field’, il nuovo format di promozione per il sistema Paese legato al calcio, ideato d’intesa con l’ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane.

Con le circa 170 partite l’anno, il calcio azzurro si offre dunque come veicolo di internazionalizzazione del brand Italia con l’obiettivo di promuovere l’immagine del nostro Paese e delle sue eccellenze produttive a livello globale favorendone l’interscambio economico-culturale.

Nel dettaglio, MISE e ICE-Agenzia hanno organizzato a Baku una due giorni di incontri cui prenderanno parte anche i rappresentanti della Federcalcio, che per l’occasione esporrà le 4 Coppe del Mondo vinte dagli Azzurri durante la cena di benvenuto organizzata il 9 ottobre presso l’Hotel Four Season. Gli ospiti d’onore saranno Gabriele Oriali (Campione del mondo nel 1982 e Team manager della Nazionale) e Simone Perrotta (Campione del mondo nel 2006 e Consigliere Federale). Una due giorni di lavoro intenso per le aziende italiane che inizia con un workshop bilaterale nel corso del quale sono previsti circa 200 incontri e che si concluderà con la partecipazione alla partita che vedrà protagonista la Nazionale di Conte. La FIGC, inoltre, ha contribuito a definire il programma della Master Class del 10 ottobre cui parteciperanno, tra gli altri, l’architetto Francesco Delogu (Nemesi & Partners Design), Fabrizio Giugiaro (Italdesign Giugiaro) e Alberto Pacchioni (Technogym).

Sempre nella giornata di sabato, su richiesta della Federazione azera, le 4 Coppe del Mondo saranno messe a disposizione della popolazione che potrà ammirarle grazie ad un vero e proprio ‘Trophy tour’ organizzato per l’occasione e che prevede l’esposizione presso le sedi della SOCAR (dalle ore 8.30 alle 11.00), della Bakcell (fino alle ore 13), dell’AccessBank (fino alle ore 15), dell’AFFA (fino alle ore 16.30) e della TV CBC allo Stadio Olimpico (a partire dalle ore 17).

Programma Iniziative

9 ottobre – Hotel Four Season

ore 11.00 apertura Workshop (Segah room) – Intervengono: Giampaolo Cutillo (Ambasciatore d’Italia), Vito Cozzoli (Capo di Gabinetto del Ministero del Ministro dello Sviluppo Economico), Riccardo Maria Monti (Presidente ICE-Agenzia), Rufat Mammadov (Presidente di Azerbaijan Promotion Agency), Michele Uva (DG FIGC);

ore 11.30 Inizio incontri bilaterali operatori azeri e imprese italiane (Segah Room);
ore 18.15 welcome drink e incontro con i rappresentanti dei media italiani (Rast Room) – Intervengono: Giampaolo Cutillo (Ambasciatore d’Italia), Vito Cozzoli (Capo di Gabinetto del Ministero del Ministro dello Sviluppo Economico), Riccardo Maria Monti (Presidente ICE-Agenzia), Carlo Tavecchio (presidente FIGC);
ore 19.00 Sfilata Made in Italy – “Fashion show” (Rast Room);
ore 20.00 Esposizione delle Coppe del Mondo e Networking Gala Dinner (Segah Room).

10 ottobre

ore 10.00 inizio lavori Master Class “Italian Design Meets Azerbaijan Sports & Wellness” (Heydar Aliyev Center – Room n. 1);

ore 21.00 Azerbaigian-Italia (Stadio Olimpico di Baku).

Previous post

Infront-Omnigon, alleanza strategica nell'area dei servizi digitali

Next post

Tim a rete con la Lega Pallavolo femminile

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.