All newsAziendeBrandCalcioCalcioCalcio.InternazionaleDigital Media SportEconomia E PoliticaFan TokenFederazioni Esterehome pageIstituzione e AttualitàPrurito calcisticoPubblicitàPunto e a CapoSponsorshipSport BusinessSport FederazioniTecnologia

L’exchange turco Bitci partner ufficiale blockchain della Federcalcio brasiliana (CBF)

(di Guido Paolo De Felice) – Sull’onda dell’enorme hype che si sta creando attorno agli NFTs* (Non Fungible Tokens) anche in campo sportivo, è stato siglato un accordo importante tra la piattaforma turca di exchange di criptovalute Bitci e la Federcalcio brasiliana (CBF) allo scopo di lanciare una collezione esclusiva di token fan destinata ai tifosi verdeoro.

La partnership, che avrà durata triennale, sarà molto più ricca delle collaborazioni strette da altre Federazioni calcistiche con diverse piattaforme: infatti, Bitci non soltanto realizzerà una serie limitata di NFTs dedicati, dunque asset digitali da collezionare, ma fornirà ai tifosi brasiliani anche la possibilità di acquistare dei fan tokens, che avranno la funzione di una vera criptovaluta, la quale potrà essere scambiata per acquistare vantaggi VIP come votare sulle decisioni ufficiali della squadra, acquistare merchandising o persino incontrare e salutare i giocatori.

Finora, non sono ancora state rilasciate dichiarazioni ufficiali su quando i token o gli NFT saranno disponibili per l’acquisto. Il comunicato stampa ha affermato che le date verranno decise di comune accordo da Bitci e dalla CBF e che i token verranno successivamente quotati su diversi exchangelungo il percorso.

Le carte NFTs che Bitci offrirà per la nazionale brasiliana non includeranno soltanto le Nazionali maggiori maschili e femminili, ma anche le loro squadre U20, U17 e U15. Secondo la società turca, il calcio brasiliano ha il maggior numero di fan in tutto il mondo e Bitci aiuterà coloro che vivono lontano a connettersi con la squadra digitalmente nonostante non possano farlo fisicamente.

Inoltre, in base all’accordo, Bitci diventa la criptovaluta ufficiale della squadra nazionale brasiliana insieme allo sviluppo della collezione NFT. Ciò significa che la CBF non potrà collaborare con altre società basate su blockchain per tutta la durata del contratto. Sebbene questa non sia una clausola comune, potrebbe essere una limitazione per la CBF nell’ottenere determinati vantaggi, in quanto Bitci, rispetto ad altre piattaforme, ad esempio non è ancora attiva nel fornire vendite di biglietti basate su blockchain.

Bitci ha stretto accordi simili con altri partner sportivi importanti, quali la Federcalcio spagnola (RFEF), la Nazionale di basket turca, con il Real Betis, la Federcalcio uruguaiana e la McLaren Racing per citarne alcuni.

L’amministratore delegato di Bitci, Onur Altan Tan, ha espresso la sua eccitazione per la partnership affermando che “con questa importante collaborazione, siamo molto felici di portare la nostra tecnologia in Sud America. Secondo il sondaggio indipendente che è stato svolto, siamo orgogliosi di essere l’unico partner commerciale in area blockchain del team brasiliano“.

*Gli NFT sono asset digitali (immagini, video, gif, etc.) inseriti nella blockchain e non fungibili, cioè dotati di una loro specificità che li rende unici e non intercambiabili. A differenza di un Bitcoin, un’opera da collezione unica nel suo genere non è sostituibile in quanto autentica. Chi acquista un’opera legata a un non-fungible token non acquista l’opera in sé, ma una sorta di “certificato” che ne attesti la possibilità di dimostrare un diritto esclusivo di proprietà sull’opera digitale.

Previous post

Nuova maglia firmata Macron per il Karlsruher SC

Next post

Macron svela la maglia Away dello Stoke City FC

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.