All newsAltri eventiConihome pageIstituzione e AttualitàSport FederazioniSport ParalimpicoSport.BusinessSport.Dilettantistico - Ass. Sportive

Le risultanze dei lavori della Giunta Nazionale CONI

Si è tenuta questa mattina al Foro Italico la 1059ima riunione della Giunta Nazionale CONI che ha aperto i lavori approvando il verbale della precedente riunione del 14 marzo. Nelle sue comunicazioni il Presidente Malagò ha illustrato l’andamento della candidatura di Milano per la 132ima Sessione del CIO nel 2019 come unica candidata grazie ad un forte dossier e alla credibilità del sistema sportivo italiano.

La Giunta ha designato quale Presidente del Consiglio Nazionale Elettivo per l’11 maggio, Franco Carraro, quale membro del Consiglio Nazionale più anziano di carica. In seguito a numerose richieste di intervento pervenute sull’elettorato attivo delle prossime elezioni alla Federpentathlon, la Giunta ha dato mandato al Segretario Generale di chiedere un parere al Collegio di Garanzia del CONI per l’individuazione delle corrette procedure da adottare ai fini della regolare determinazione di tale elettorato. La Giunta ha poi trasmesso all’Aero Club il parere dell’ANAC sulla posizione del Presidente Leoni affinché adotti i provvedimenti conseguenti e ha deciso di trasmettere gli atti al Garante del Codice di Comportamento Sportivo per le valutazioni di competenza.

La Giunta ha poi nominato un commissario ad acta nella persona di Massimo Proto per la Federcanoa in relazione al mancato recepimento da parte della FICK sulla novella del CONI del 2015 in materia di giustizia sportiva. La Giunta ha anche auspicato che le questioni relative ai ricorsi per l’Assemblea della FICK possano completarsi entro l’11 maggio prossimo. Per quanto riguarda il problema dello statuto della Federscherma, la Giunta ha preso atto che gli uffici si stanno attivando con la Prefettura di Roma per risolvere la questione. Per i casi di Federbocce e Comitato Paralimpico, il presidente Malagò ha informato la Giunta che c’è un’inchiesta in corso della Procura Generale dello Sport che è indipendente dal CONI. Infine, per l’Unione Italiana Tiro a Segno, il CONI è in attesa del decreto di nomina del Presidente e del Consiglio Federale da parte del Ministero della Difesa. (fonte: CONI.it)

Previous post

Torna a Verona dal 16 al 18 maggio Automotive Dealer Day

Next post

Il Neymar Jr's Five 2017 arriva a Roma

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.