All newsAltri eventiAziendeBrandEconomia E PoliticaFormazione&ConvegniIstituzione e AttualitàSport BusinessSport.Dilettantistico - Ass. Sportive

La Salernitana Sporting spinge sul tema dell’azionariato popolare in ambito sportivo

Salernitana Sporting organizza la decima edizione del Workshop dal titolo “Azionariato popolare sport migliori: il caso Audax Salerno”.
Nella location del Grand Hotel Salerno, giovedì 26 maggio 2016 ore 18, ben 26 dirigenti sportivi, imprenditori e commercialisti si confronteranno sulle strategie aziendali che i club degli “sport migliori” devono effettuare per determinare un vincente progetto sportivo di “azionariato popolare”.
L’evento targato Salernitana Sporting, è finalizzato ad attivare una strategia sportiva “efficiente ed efficace”, per costituire una polisportiva aziendale che possa soddisfare la “governance ed il management” delle associazioni sportive che svolgono la propria attivita’ nella città di Salerno.
Alla presenza di giocatori e dirigenti dell’Audax , i commercialisti Antonio Sanges, Antonio Opromolla, Michele Beverelli , Pasquale D’Alessandro, Matteo Cuomo, Umberto D’Andretta, Franco Ventura, Mirko Grillo, Antonio Maddalo, Roberto Iovieno , Giuseppe Marrazzo, Giustina Baratta, Donato Giudice, Giovanni Laiso e Alessandro Di Francesco analizzeranno l’iniziativa di azionariato diffuso promosso dal club “verde ,bianco, rosso” lo scorso mese di marzo.
Con Save Audax, la società , che attualmente milita nel Campionato Regionale Campano di Prima Categoria, ha proposto una raccolta fondi per garantire al proprio club, le giuste risorse finanziarie, finalizzate a dare stabilita’ alla gestione societaria.
In tema di calcio marketing , l’iniziativa dell’Audax (società fondata nel 1964) , ha modificato il profilo del tifoso e dell’appassionato sportivo che da “consumatore del prodotto calcio”, passa a quella di “finanziatore del capitale sociale” di una squadra di calcio.
Audax Salerno “sostenitore” di un nuovo modello di governance, che in tema di fenomeno sociale, allo stato ha coinvolto il territorio , le istituzioni, gli stakeolder , le associazioni di categoria. Alla proposta di “azionariato sociale” posta in essere dall’Audax, dovrà seguire, successivamente, una politica di fidelizzazione dei “supporters” che hanno soddisfatto tale iniziativa, coinvolgendo gli stessi nelle prossime attività sociali e di marketing del club “verde, bianco, rosso”. La proposta dell’ Audax Salerno di azionariato sociale, può essere la giusta premessa per organizzare a breve la pianificazione di un progetto di azionariato popolare rivolto a tutti i club degli sport migliori della nostra città.

Previous post

La serie A vola su YouTube. Numeri record per il canale ufficiale del campionato

Next post

Report calcio 2016: Il sistema calcio (2,62 mld di euro) traballa e perde colpi

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.