All newsAltri eventiAltri impiantiAltri SportEventiIstituzione e AttualitàMarketingPadel

La prima edizione dell’Exclusive Padel Cup Intesa Sanpaolo

Si è conclusa la prima edizione milanese della Exclusive Padel Cup, ed è stato un successo straordinario. Con il Master disputato al Quanta Club è calato il sipario sul circuito organizzato da MSP Italia, ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni, e firmato da Exclusive, la prestigiosa carta di credito che il Gruppo Intesa Sanpaolo riserva alla sua migliore clientela, con servizio concierge dedicato h24, servizi lifestyle distintivi e privilegi unici. Sono state oltre 60 le coppie iscritte alle tappe milanesi, per un totale di oltre 500 tra giocatori e giocatrici nelle tre categorie: maschile, femminile e misto. L’ultimo appuntamento del 2021 per la Exclusive Padel Cup sarà il Master di Roma, in programma nel prossimo weekend (18-19 dicembre) al Villa Pamphili Padel Club.

“Abbiamo accolto con entusiasmo l’opportunità di sostenere questo torneo di padel, disciplina sportiva che sta vivendo un vero e proprio boom di crescita – dichiara Andrea Lecce, Responsabile Direzione Sales & Marketing Privati e Aziende Retail di Intesa Sanpaolo –. La nostra presenza alla manifestazione ha confermato l’impegno e la passione che il Gruppo riserva al mondo dello sport, a tutti i livelli, nella convinzione che sia un bene comune, portatore di valori, idee, inclusione e aggregazione. Impegno e passione che mettiamo ogni giorno anche nella cura dei nostri clienti, per soddisfare ogni loro esigenza, e che ha ispirato la realizzazione di Exclusive: non solo una carta con ampia libertà di spesa, ma un ecosistema di servizi di caring, benefit ed esperienze in continua evoluzione. Un approccio completo, con cui puntiamo a migliorare benessere e qualità di vita delle persone”.

Il padel è uno sport che coinvolge sempre di più anche il mondo del calcio, sono stati numerosi gli ex giocatori a essersi alternati sui campi della Exclusive Padel Cup. Da Beppe Bergomi (che ha giocato il doppio misto in coppia con la moglie Daniela) a Serginho, fino a Cristian Zenoni (vincitore anche di una tappa), Nicola Legrottaglie, Lampros Choutos e Oscar Brevi. Il padel è anche uno sport per famiglie e unisce mariti e mogli. Nell’ultima tappa della Exclusive Padel Cup sono scese in campo Claudia Fittipaldi e Paula De La Fuente, mogli rispettivamente di Esteban Cambiasso e Javier Zanetti, che dall’altra parte del vetro si sono goduti gli scambi della Exclusive Padel Cup. “Io e Paula giocavamo a padel in Argentina quando avevamo 18 anni”, ha ricordato Zanetti. In campo anche Marta Sannito, moglie di Antonio Cabrini, Alessia Serafini, moglie di Cristian Zaccardo, e Graziella Laffranchi, moglie dell’ex atleta Gennaro Di Napoli. Altre presenze illustri quelle della showgirl ed ex calciatrice Astrid Ericsson, di Luca Facchetti (figlio dell’indimenticato Giacinto) e dell’ex pallavolista Pasquale Gravina, uno di quelli della “Generazione di Fenomeni”. “Il padel mi ricorda il movimento a due del beach volley”, ha spiegato Gravina. Sportivi, ma anche personaggi del mondo dello spettacolo, come l’attrice Sarah Maestri e il conduttore di Zelig Davide Paniate.

“È stata un’edizione esaltante – ha commentato Claudio Briganti, responsabile del settore padel di MSP Italia -, con numeri da record e tante presenze illustri. Siamo felici che il padel si stia diffondendo in maniera così importante anche a Milano: resta una grande forma di aggregazione e divertimento, ma con il passare dei mesi sta diventando sempre di più una disciplina sportiva di livello anche per quello che riguarda il settore agonistico. Ci tengo a ringraziare tutti i partecipanti, i circoli che ci hanno ospitati e ovviamente Intesa Sanpaolo che ha deciso di legare il suo nome a quello del torneo”.

La Exclusive Padel Cup fa parte dei tornei del Circuito amatoriale MSP Italia, che oltre a decretare le quattro coppie vincitrici di Roma e Milano, assegna punteggi a ogni club in base ai piazzamenti dei loro giocatori. Dal 2018, il settore Padel MSP Italia ha introdotto una novità dal punto di vista tecnico, escludendo i giocatori tesserati FIT classificati in tutta la 2° categoria, per rendere sempre più omogenea e divertente la competizione. Regola, questa, che si va ad aggiungere al rispetto della convenzione con la FIT Padel, che prevede per i tornei amatoriali, la sola partecipazione di giocatori classificati al massimo NC nel ranking FIT Padel Italia.

 

Previous post

Gli accoppiamenti "bis" della Uefa Champions League e della Europa League

Next post

La Liga portoghese cambia il logo del campionato grazie alla partnership con Bwin

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.