All newsAltri eventiAtletica LeggeraAziendeEconomia E Politicahome pageIstituzione e AttualitàPubblicitàPunto e a CapoSport.Business

La Maratona di Roma genera 35 milioni di euro di indotto. Sponsor in area 2 milioni di euro

L’Acea Maratona di Roma (2 aprile 2017) è l’unico evento di running italiano dal valore internazionale, primo perché gode della diretta internazionale nei cinque continenti (unico esempio in Italia), secondo perché ha oltre il 40% di iscritti provenienti da 130 differenti nazioni.

I partecipanti degli ultimi anni sono oltre 16 mila, dato che fa registrare più di 100 mila presenze in città (la media per ogni runner straniero è di 2,3 persone inclusi accompagnatori, per una permanenza media in città di 4 notti). Partendo da questo dato, uno studio fatto appositamente per calcolare l’indotto economico per la città, ha rilevato che questo si aggira sui 30-35 milioni di euro.

Per quanto attiene al valore puramente economico si include il valore commerciale dei materiali e dei servizi offerti da alcune aziende partner. Si stima che la cifra sfiori i 2 milioni di euro. Diverse sono le multinazionali che investono nell’Acea maratona di Roma, a partire dal colosso Usa New Balance, per passare a Unicredit e Mercedes. Quest’anno, per la prima volta nella storia dell’evento, è stato siglato un accordo di sponsorship con un colosso cinese, la Huawei. Il budget cresce con le quote di iscrizione (oltre 1 milione di euro), con la vendita di servizi e merchandise (la quota è sempre variabile in questo caso), e con la vendita di spazi fieristici al Marathon Village.

La lista sponsor 2017 include il title Acea, New Balance (sponsor tecnico), Smart/Mercedes (special sponsor), cui si aggiungono l’ambasciata di Turchia, Nuncas, Crowne Plaza, Timex, Conad, Radio Radio, Campus Biomedico, Fish factor, Go Australia, Huawei, Lilia, Powerade, Unicredit, Zuegg, Mondo Convenienza, Centrale del Latte, Honda, Roma Est, Air France. 

 

Il percorso della maratona (23ima edizione), che quest’anno ha ottenuto il patrocinio dell’Unesco, è riconosciuto a livello internazionale come il più affascinante in assoluto per una maratona. Sono oltre 500 i siti di interesse storico, archeologico e architettonico toccati dal tracciato. Via dei Fori Imperiali e il Colosseo sono teatro dei due momenti più emozionanti della maratona: partenza e arrivo. La Fun Run, invece, partirà a seguito della maratona sempre da via dei Fori Imperiali per terminare all’interno del Circo Massimo, dove ad attendere i partecipanti ci sarà un mega party organizzato nel Fun Village. Partecipanti che, grazie al Mibact, riceveranno l’Art Card, con la quale avranno la possibilità di visitare gratuitamente per una settimana alcuni dei più prestigiosi musei della Capitale. Corsa ma anche grande festa per i cittadini e i tanti turisti che affollano la città in primavera. Lungo il tracciato della gara si sviluppa un percorso culturale, artistico, sportivo e musicale che offre al pubblico intrattenimento per l’intera durata dell’evento. Maratona che inizia a far respirare l’atmosfera ai podisti dal 30 marzo all’1 aprile al Marathon Village.

Mercoledì 22 marzo, alle ore 11, nell’Aula Giulio Cesare in Campidoglio, la sindaca di Roma Virginia Raggi e il Comitato Organizzatore della Maratona di Roma presenteranno la 23ima edizione che si svolgerà il 2 aprile 2017.

Previous post

Diritti UK Champions League-Europa League 2018-2021 a BT: operazione da 455 milioni a stagione

Next post

HippoGroup contesta e rispedisce al mittente le accuse di irregolarità di gestione aziendale

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.