All newsAziendeCalcio.InternazionaleEconomia E Politicahome pageIstituzione e AttualitàLeghe EuropeePremier LeagueSport Business

La favola del Leicester City targato Ranieri. Quotato da 5.000 a 1.7

Cinque punti di vantaggio sulla seconda (gli “Spurs“), tre reti in trasferta al Manchester City, quotazione della vittoria finale in campionato scesa a 1.7 per ogni sterlina investita, quartultimo monte salari della Premier league inglese.

E’ la fotografia da “favola” del Leicester City, appena due anni fa in Sky Bet Championship (nella foto l’immagine della festa al termine della stagione), ovvero la seconda divisione del calcio britannico, e ad un passo dalla retrocessione nella scorsa stagione.

Poi l’arrivo del tecnico italiano (già As Roma, Chelsea, Monaco e Valencia), che, con lo stesso materiale umano di appena un anno fa, oltre a qualche piccolo ritocco, ha rilanciato le ambizioni di vittoria dei tifosi delle “Foxes“.

Nella classifica degli stipendi della Premier League il Leicester è quartultimo, secondo Gazzetta.it, con 62.6 milioni di euro e precedono solo Norwich, Watford (di proprietà della famiglia Pozzo) e Bournemouth. In testa c’è il Chelsea con 280 milioni, davanti alle due squadre di Manchester, United (264) e City (251).

Fa riflettere infine il tema della quotazione da parte dei principali bookie: oggi il Leicester City è quotata a 1.7, ma, ad inizio campionato, era a 5.000. Si stima, che, in caso di vittoria del campionato, Sky Bet, uno dei più importanti operatori del settore, sia costretto a pagare 6,8 milioni di sterline.

A breve le Foxes incontreranno l’Arsenal, ma dopo il calendario del Leicester city è ampiamente favorevole, anche se mancano ancora molte gare prima della conquista del titolo nazionale.

Previous post

Lo spot-hot Peta censurato al Superbowl: vegani vs carnivori

Next post

Il Mondiale Superbike confermato su Eurosport fino al 2019

Marcel Vulpis

Marcel Vulpis

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.