All newsAltri eventiAziendeCalcioDiritti TelevisiviEconomia E Politicahome pageIstituzione e AttualitàSerie A - Serie BSport Business

Infront contesta decisione Antitrust. Ricostruzione parziale ed errata

Posizione molto dura di Infront rispetto a quanto deciso oggi pomeriggio dall’Antitrust sul tema della gara collegata ai diritti audiovisivi del calcio italiano. Una decisione ampiamente contestata, con la stessa Infront Italy pronta a dare battaglia in ambito legale nelle prossime settimane. Di seguito lo statement ufficiale. 

La decisione dell’Autorità della Concorrenza e del Mercato si basa su una ricostruzione errata e parziale degli eventi, il cui svolgimento è clamorosamente travisato per attribuire a Infront un comportamento che non ha tenuto e che, difatti, non è provato da alcun elemento. Anzi, le risultanze istruttorie provano che Infront ha svolto il ruolo di advisor della Lega in modo trasparente, corretto e conforme alla legge.
Tale decisione, risulta peraltro incomprensibile tenuto conto che gli esiti della gara hanno prodotto effetti positivi per la tutela del pluralismo e per il consumatore finale in termini di minor spesa come sottolineato anche dall’AGCom nel parere reso alla stessa AGCM.
La società Infront ha già dato mandato ai propri avvocati di adire le competenti sedi giurisdizionali dove è certa che verrà riconosciuta la correttezza del proprio operato.

Previous post

Querelle diritti tv calcio: l'Antitrust commina le pene

Next post

Sogaer al fianco del Cagliari calcio in serie B

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.