All newsAltri eventiCalcioCalcio.Internazionalehome pageIstituzione e AttualitàOsservatorio PoliticoParlamento e GovernoPremier LeaguePrurito calcisticoPubblicitàPunto e a CapoSport Business

Dopo la strage di Manchester, il Chelsea di Conte annulla la parata della vittoria per le strade di Londra

Il terrorismo impatta anche sul mondo del calcio britannico. Dopo la strage di Manchester, infatti, il Regno Unito ha alzato l’allerta-attentati a “critica”, equivalente al rischio di un attacco imminente. Ventidue morti, 12 dispersi e 120 feriti il bilancio dell’attentato suicida all’Arena. Il killer porta il nome di Salman Abedi, 22enne britannico di origini libiche e tornato (da poco) da un viaggio in Libia. L’Isis ha rivendicato l’attentato. Arrestato un 23enne ritenuto collegato all’attacco.

Un raid della polizia, al quale prendono parte le forze speciali antiterrorismo, è in corso nel centro di Manchester. Intanto in mattinata sono stati compiuti altri tre arresti in connessione con l’attentato. La famiglia dell’attentatore di Manchester Salman Abedi, secondo un funzionario dell’intelligence Usa, aveva avvertito in passato le autorità britanniche della pericolosità del giovane.

Forze dell’ordine in stato di massimo allerta in Gran Bretagna. Circa mille soldati sono stati dislocati a Londra, dove è stato cancellata la cerimonia del cambio della guardia e il Chelsea di Antonio Conte (neo campione d’Inghilterra) ha annullato la parata della vittoria prevista per domenica.

Previous post

Cochi: “Roma impari da Torino che le strutture sportive si possono realizzare”

Next post

Premio Fair Play Finanziario 2017. Le short list degli awards della serie A e B

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.