All newsAltri eventiAltri impiantiAltri SportAtletica Leggerahome pageIstituzione e AttualitàRunningSponsorshipSport Business

Cortesi (VeniceMarathon): “Ci apriamo ad un progetto distribuito sull’intero territorio e alle aziende extra settore”

(di Lorenzo Vulpis) – Da poche settimane si è conclusa l’edizione 2021 della VeniceMarathon (di cui l’agenzia Sporteconomy è “Business Media Partner” ufficiale). Abbiamo deciso di parlare di presente e futuro (con una visione a 360 gradi del mondo del running) con Lorenzo Cortesi, General Manager della VeniceMarathon.

D: Quali sono i maggiori risultati marketing (e in termini di comunicazione) che avete raggiunto in questa edizione della VeniceMarathon?

R: Mai, come quest’anno, abbiamo avuto un risultato mediatico così importante. Siamo risultati l’evento della “ripartenza”, confermando così il posizionamento della Venicemarathon ai piani alti della “classifica”, sia nazionale che internazionale.

Abbiamo puntato sui valori sociali dello sport che unisce e sui valori dell’inclusione, della sostenibilità, dell’accessibilità, creando progetti fattivi nuovi e dando continuità a iniziative in essere pre-Covid e questo ci ha permesso di ottenere il risultato che ci aspettavamo: fidelizzare partner esistenti ed attrarre nuove realtà sia private che istituzionali.

Siamo altresì riusciti a portare la VeniceMarathon al centro del mondo degli eventi anche generalisti, che hanno segnato la ripartenza. Noi siamo ripartiti e abbiamo fatto correre più di 20mila persone.

D: State già lavorando alla prossima edizione? Quali saranno le principali novità?

R: Sì certo in questa fase non ci si ferma mai e chiaramente pensiamo anche a “chiudere e far quadrare i conti”. Siamo curando inoltre molto le relazioni post event con tutti i nostri partner, per misurare assieme il risultato e programmare insieme il 2022. Stiamo definendo il piano di comunicazione integrata per Italia ed Estero .L’obiettivo è attrarre nuovi runner da tutto il mondo. Naturalmente stiamo lavorando anche per definire il budget definitivo per la prossima stafione. Direi che le principali novità sono che “ci siamo” e ci “saremo” con sempre più forza. Credetemi non era affatto scontato e l’appuntamento è per domenica 23 ottobre 2022.

Una foto di archivio di Lorenzo Cortesi – DG della Venice Marathon

D: Come avete vissuto la stagione della “ripartenza” post Covid?

R: Da subito abbiamo contribuito attivamente con FIDAL alla stesura del protocollo anti-Covid. Pertanto eravamo già pronti e prepararti a far correre tutti in sicurezza e nonostante le immense difficoltà con la passione di sempre. Nulla era scontato. Poteva succedere qualsiasi cosa ,compreso un nuovo stop che sarebbe stato letale per noi, ma ci abbiamo provato, abbiamo attivato la complessa macchina organizzativa che ci ha creduto ed è stata al nostro fianco;  dai volontari (nostro punto di forza) alle istituzioni, alle forze dell’ordine, ai fornitori e chiaramente agli sponsor.

D) Come è cambiato il mondo del running e delle maratone a causa dell’emergenza sanitaria?

R: C’è tanta voglia di partecipazione, di correre insieme, di fare squadra, di divertirsi, di rimettersi in forma la direzione da prendere è quella di continuare a “gameficare” i nostri eventi: abbattere qualsiasi barriera, fare inclusione, organizzare eventi sostenibili e promuovere i valori sociali dello sport.

D) Quali nuovi settori merceologici volete intercettare nei prossimi anni?

R: Il nostro mondo è fatto di grandi numeri e dobbiamo provare ad intercettare aziende extra settore. Ci stiamo lavorando duramente, assieme a SportNetwork, Corriere dello Sport e Tuttosport. Abbiamo messo in campo un progetto di running che raggruppa 5 “mass event” di alto livello agonistico. Non solo Venezia, ma anche Roma, Firenze e le mezze maratone di Napoli e Verona. Siamo in grado di offrire un piano di comunicazione integrata e capillare (ben distribuito sul territorio italiano). La sfida è lanciata. Aziende del largo consumo (e non solo) fatevi avanti!

Previous post

Deghi nuovo back sponsor di maglia dell'US Lecce (Serie B) per 5 stagioni

Next post

Una maglia "Heritage" targata Macron per il Club Brugge

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.