All newsAltri eventiAltri impiantiAltri SportConihome pageIstituzione e AttualitàSolidarietàSport Business

Cogisco e Codas in Assemblea per parlare del futuro dell’impiantistica sportiva a Roma

Gli impianti sportivi comunali sono una ricchezza per la comunità capitolina, interessata a praticare sport nell’area metropolitana di Roma.

Il COGISCO (Coordinamento dei Gestori degli Impianti Sportivi Comunali) e il CODAS (Coordinamento delle Associazioni Sportive) sottolineano nelle proposte di regolamenti, però, scarsa conoscenza dello sport e tanta colpevolizzazione delle società sportive.

L’Amministrazione Capitolina ha dato un grande impulso alla revisione dei regolamenti per gli impianti sportivi e per i Centri Sportivi Municipali proponendo documenti complessi ed articolati.

Questi documenti hanno suscitato discussione e molto sconcerto tra le società e le associazioni interessate che sottolineano la necessità di elaborare regole coerenti con una definizione di sport all’altezza dei tempi e rispettosa della storia e della realtà della nostra città.

La gestione degli impianti sportivi capitolini ha dato risultati importanti in termini di risorse per il Comune di Roma e di miglioramento della qualità della vita dei romani: da qui bisogna partire anche combattendo le (poche) storture ed inadempienze.

Questi temi saranno affrontati nel corso di un’assemblea pubblica che si terrà il 18 febbraio dalle ore 9,30 presso l’Altra Città dell’Economia (ex Mattatoio – quadrante Testaccio) – largo Dino Frisullo, 1 -Roma.

Hanno assicurato la loro presenza l’Assessore allo Sport Daniele Frongia, il Presidente del CONI Lazio, Riccardo Viola, numerosi componenti della Commissione Sport di Roma Capitale.

Previous post

Il Bassano calcio si affida a B Futura per il progetto del nuovo stadio

Next post

Castiglion Fiorentino si conferma sede del Premio Fair play Menarini 2017

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.