All newsAltri eventihome pageIstituzione e AttualitàSerie A - Serie BSport BusinessStadi di calcio

Caso CONSIP: Morani (PD) chiede una mozione di sfiducia della Raggi

Il caso CONSIP lambisce anche il Movimento 5 Stelle, secondo il Partito Democratico, dopo alcune anticipazioni di oggi del quotidiano romano “Il Messaggero”, dopo altri pizzini trovati nella immondizia”Attendo da M5s una mozione di sfiducia a Raggi nonché la campagna #Raggiconfessa ora che è comparso nome Mazzillo tra i fogli nella monnezza”.

Lo scrive su Twitter Alessia Morani, vice-presidente del gruppo Pd alla Camera, commentando la notizia del ritrovamento nella spazzatura dell’imprenditore Alfredo Romeo, da parte del Noe, di un foglio su cui era appuntato il nome dell’assessore capitolino Mazzillo.

Il riferimento è a quanto riportato da Il Messaggero che racconta come “il faccendiere toscano” (ovvero Carlo Russo, ndr) si offrì “di farsi garante con il MoVimento 5 Stelle, che sembra osteggiarlo. Il canale possibile – prosegue l’articolo del quotidiano romano – sembra diventare Domenico Casalino, ex ad di Consip. ‘T’ha detto che lui gli è stato chiesto di fare l’assessore in quanto è amico sia del vicesindaco di Roma, Frongia che del nuovo assessore al Bilancio Mazzillo”, dice Romeo, spiegando dunque che Casalino potrebbe fare da referente dietro le quinte del Comune di Roma. Anche nella spazzatura di Romeo, miniera di notizie – scrive ancora il Messaggero – è stato trovato un foglietto col nome Mazzillo”.

Questa nuova tegola di natura “politica” in arrivo sul M5S rischia di impantanare ulteriormente il lavoro della Giunta Raggi (anche se non è in alcuno modo interessata direttamente dal caso CONSIP), coinvolta su diversi tavoli, tra cui anche il progetto del futuro stadio della Roma. 

Previous post

Heineken sponsor della Rugby World Cup 2019

Next post

FederSupporter commenta le relazioni semestrali di Juve e Roma

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.