All newshome pageIstituzione e AttualitàSerie A - Serie BSport BusinessStadi di calcio

Zaratti (SEL): Confermati i rischi idrogeologici sull’area di Tor di Valle

Tegola pesantissima sul futuro progetto dello stadio dell’AS Roma. Confermati i dubbi sui rischi idrogeologici legati all’area individuata per la costruzione dell’intera opera (non solo di carattere sportivo), ovvero Tor di Valle nel quadrante sud-est della città.  Il progetto è in questo momento al vaglio della regione Lazio e questa notizia sicuramente porterà ad un ulteriore approfondimento dell’intera operazione. 

“Anche il ministero dell’ambiente riconosce che l’area dove realizzare lo stadio della Roma, all’interno della pianura alluvionale del Tevere, pone la necessita’ di approfonditi esami sulle ricadute sul sistema idrogeologico”. Filiberto Zaratti (deputato SEL) ha commentato in questo modo la risposta del Governo al question time in commissione Ambiente alla Camera. Lo rivela l’agenzia economica Radiocor.

“L’indicazione – fa rilevare il deputato Sel – viene direttamente dall’Autorità di Bacino del Fiume Tevere che, nell’aggiornamento del Piano assetto idrogeologico, evidenza due situazioni di criticita’ per l’area, i timori espressi fin dall’inizio della vicenda stadio della Roma, sono purtroppo confermati”. Zaratti conclunde osservando che “quell’area è inidonea alla realizzazione di un intervento per circa 1 milione di metri cubi di nuova edificazione, che per oltre l’80% riguardano destinazioni d’uso totalmente estranee all’impianto, a riprova che si sta sfruttando la passione per uno sport popolare come il calcio, per realizzare una speculazione immobiliare che altrimenti non sarebbe stata possibile“.

Previous post

Un miliardo di euro l'anno di scommesse sul prodotto rugby

Next post

Stadio AS Roma: Tor di Valle, we have a problem!

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.