All newsAltri eventiAltri SportPadelSport Business

WPT-Sardegna Open 2021 presented by Enel: giù I veli al TC Cagliari  

Secondo anno consecutivo per il World Padel Tour in Sardegna. La tappa, in programma al Tennis Club di Cagliari (fino a domenica), sarà l’unica in Italia del circuito mondiale. Una scommessa già vinta, nella passata stagione, e che, quest’anno, conferma la grande crescita del “movimento” nell’isola.

Il Tennis Club Cagliari ha ospitato, nella mattinata di oggi, la conferenza stampa di lancio della seconda edizione del WPT-Sardegna Open 2021 presented by Enel, alla presenza del Presidente della Regione Sardegna Christian Solinas, del sindaco della Città di Cagliari, Paolo Truzzu, dell’assessore regionale al Turismo, Artigianato e Commercio, Giovanni Chessa, del Presidente della Federazione Internazionale di Padel, Luigi Carraro e del Presidente di NSA Group, Marco Gamberale.

 Le dichiarazioni:

Il presidente della Federazione Internazionale di Padel (FIP), Luigi Carraro“Possiamo definire la Sardegna la “regione” del Padel mondiale, un unicum in Italia. Cagliari è stato un punto di svolta straordinario per questa specialità. Parliamo di un movimento che registra, tra gli sport, la crescita maggiore ed è fattore di sviluppo per il turismo e le strutture presenti sul territorio. Ringrazio anche l’azienda Bullpadel, che, per la tappa sarda, ha creato una racchetta speciale dedicata all’evento…Nel 2022 potrebbero esserci due tappe in Sardegna”.

Il presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas“Ringrazio gli atleti per il clima che stanno portando in Sardegna. Sono contento di questa scommessa fatta qualche anno fa. Il turismo, sul nostro territorio, può essere declinato in tutti gli aspetti possibili e contribuisce al PIL e al benessere di tutti. Abbiamo fatto questa scommessa in tempi non sospetti quando la Regione era toccata dalla pandemia”.

Il sindaco della Città di Cagliari, Paolo Truzzu“Non c’è giorno, ormai da mesi, che qualcuno non chieda una concessione per un nuovo campo da Padel. Quello che interessa a noi è che la città abbia risposto, in maniera positiva, a questi eventi internazionali. Samo stati abili, insieme alla Regione, nel costruire eventi come questo in maniera totalmente sicura, soprattutto in un momento complesso come quello dell’emergenza sanitaria”.

L’assessore regionale al Turismo, Artigianato e Commercio, Giovanni Chessa: “Nel 2017 trovavo dei sindaci che mi dicevano di no per la costruzione dei campi di Padel, ma già allora avevo intuito che sarebbe diventato lo sport del momento…La politica deve saper cogliere le opportunità con investimenti mirati. Il Padel è un investimento strategico per la Sardegna nel mondo. I grandi eventi ci danno questa visibilità. Il World Padel Tour, quest’anno, porterà a Cagliari circa 4mila persone tra atleti, staff e spettatori”.

 Il presidente di NSA Group, Marco Gamberale: “Per il secondo anno consecutivo il grande Padel sbarca in Sardegna. Un risultato importante che ci spinge a proseguire in questa direzione. Prosegue infatti, ad un anno esatto dalla prima edizione del Sardegna Open, il processo di crescita e di sviluppo, nel nostro paese, di questa spettacolare disciplina. Il sostegno di marchi nazionali di alto profilo, come Enel e Intesa Sanpaolo, è la conferma della bontà del progetto. Continueremo a lavorare per far divertire ed emozionare i fan del Padel”.

Previous post

La Laureus F1 Charity Night torna a Milano

Next post

Breve storia della Formula 1

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.