All newsAltri eventiAltri impiantiAltri SportPadelSponsorshipSport Business

WORLD PADEL TOUR 2020: CALO DEL 60% SUL FATTURATO

(di Alessandro Presta) Novità in arrivo, sotto il profilo organizzativo ed economico, in “casa” WPT. Il World Padel Tour è il campionato professionale di padel più prestigioso al mondo. Nel 2013 è stato acquistato dall’azienda spagnola produttrice di birra Damm che oggi è presente tra gli sponsor principali del circuito. A fronte della situazione legata all’epidemia Covid-19, e ai crescenti casi di infezione, ormai in tutta Europa, l’organizzazione ha deciso di sospendere più della metà del calendario previsto che prevedeva 24 prove. Ad oggi solo 11 tappe sono state disputate (inclusa quella italiana di Cagliari dal 6 al 13 settembre scorsi).

La pandemia ha comportato, secondo le previsioni del World Padel Tour, un calo compreso tra 60 e il 65% sul fatturato 2020. Il calendario di quest’anno prevedeva numerosi eventi anche al di fuori della Spagna, ma, ovviamente, questa proiezione internazionale sta subendo rallentamenti. Il taglio delle gare, da 24 a 11, ha determinato una riduzione del 75% dei ricavi da royalties (stimati attorno a 1.5 milioni di euro) e in quelli da ticketing (-80%)

Oltre a Marbella, che si è svolta con il pubblico (nel periodo precedente la pandemia), solo la prova di Barcellona ha visto i tifosi sugli spalti (al Palau Sant Jordi erano presenti non più di mille persone, ovvero il 9% della capienza). Stabili, invece, i ricavi da sponsorship (con la maggior parte dei contratti rinnovati nonostante l’emergenza sanitaria). In crescita infine i diritti tv (+38%).

 

 

Previous post

Per una sponsorizzazione personalizzata Dugout lancia "Boost". Un prodotto nuovo, mirato ed economico per attivare le sponsorizzazioni

Next post

#Ambition, la Reggina 1914 svela la terza maglia. Edizione limitata al prezzo di 100 euro

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.