All newsAltri SportAziendehome pageIstituzione e AttualitàVela - Nautica

Tramonta il sogno di vittoria di Soldini e del team Maserati

Giovanni Soldini e il team di Maserati sono ripartiti a 10, 12 nodi di velocità dopo essere stati inglobati per parecchie ore in una bolla senza vento. Ragamuffin 100, con cui il VOR 70 italiano ha ingaggiato ieri un incredibile match race, è stato più fortunato e naviga in terza posizione con un vantaggio di una quarantina di miglia.

Nel frattempo le due barche alle spalle di Maserati, gli australiani Ichi Ban e Chinese Whisper, hanno continuato a navigare nel vento, si sono avvicinate e distano solo una quindicina di miglia dall’imbarcazione italiana.

Spiega Giovanni Soldini: “I modelli di previsione non sono stati attendibili, entrambi davano la bolla più a nord di una cinquantina di miglia, nella realtà ci è arrivata sulla testa. Abbiamo cercato di sfruttare ogni minima bava di vento per muoverci verso la pressione ma come al solito ha deciso Eolo quando farci uscire. Certo è che quelle sei, sette ore che abbiamo passato in piatta ci costeranno care. Ora navighiamo con lo spi, con 15 nodi di vento, e procediamo a strambate lungo la costa”.

Lo statunitense Comanche è il vincitore della 71a edizione della Rolex Sydney Hobart Yacht Race. Il 100 piedi, disegnato da Verdier Yacht Design & VPLP e guidato dallo skipper Ken Read, ha tagliato il traguardo alle ore 21:58:30 locali (le 10:58:30 GMT, le 11:58:30 in Italia) percorrendo le 628 miglia da Sydney a Hobart in 2 giorni, 8 ore, 58 minuti, 30 secondi.

Trentadue sono le barche ritirate, tra cui Wild Oats XI e il VOR 70 Black Jack.

A Maserati mancano 100 miglia per tagliare il traguardo. L’arrivo a Hobart è previsto questa notte.

Previous post

I riflettori di Eurosport accesi sulla 38ima Dakar

Next post

Con l'App Lega B il tifoso entra in un nuovo mondo digitale

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.