home pageMotori

Rosberg e Mercedes-Benz raccolgono oltre 160mila euro con la campagna #DriveforGood

Grazie a uno strepitoso finale di stagione, impreziosito con le vittorie negli ultimi tre Gran Premi, in Messico, Brasile e Abu Dhabi, Nico Rosberg e la Mercedes-Benz hanno raccolto 160 mila e 900 euro con la campagna #DriveforGood in favore della Laureus Sport for Good Foundation.

Ad aprile, a Shanghai, alla vigilia dei Laureus World Sports Awards, il pilota tedesco aveva annunciato che dal successivo GP della Cina e fino al termine della stagione il suo team avrebbe devoluto 100 euro per ogni chilometro da lui percorso al comando. E così, grazie alle ultime tre vittorie stagionali che si sommano a quelle ottenute in Spagna, Austria e a Montecarlo, Rosberg ha raccolto, con i risultati in pista, oltre 160mila Euro. I fondi raccolti finanzieranno i progetti in tutto il mondo della Laureus Sport for Good Foundation. Dalle attività con il surf promosse a Cape Town, a quelle sugli sci sui pendii delle Alpi austriache, Laureus veicola il messaggio di Nelson Mandela per cui lo sport non conosce confini e può essere la chiave del cambiamento. I progetti di Laureus, in particolare, usano lo sport per combattere, tra l’altro, il crimine giovanile, l’Hiv/Aids, la discriminazione e l’emarginazione sociale.

during a Laureus photocall ahead of the Chinese F1 Grand Prix at Shanghai International Circuit on April 11, 2015 in Shanghai, China.

during a Laureus photocall ahead of the Chinese F1 Grand Prix at Shanghai International Circuit on April 11, 2015 in Shanghai, China.

Dopo la sua vittoria nel Gran Premio di Abu Dhabi Nico Rosberg ha affermato: «Sono molto grato a Mercedes per aver sostenuto questa campagna benefica. Sono sicuro che i fondi raccolti aiuteranno molti bambini a comprendere l’importanza dei valori che lo sport veicola». Alle sue parole si uniscono quelle di Edwin Moses, presidente della Laureus Sport for Good Foundation. «Nico ha vissuto un grande anno. Siamo felici che le sue imprese in pista per la Mercedes-Benz siano di giovamento per tutti quei giovani in tutto il mondo di cui si occupa la nostra fondazione. Sono certo che anche loro, come me, sono pronti a dire in coro “Grazie Nico”».

Previous post

La crisi diplomatica tra Russia e Turchia sfoga nel calciomercato

Next post

Le giovanili della Juventus impegnate nel workshop dedicato al match-fixing

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.