All newsAltri eventihome pageIstituzione e AttualitàOsservatorio PoliticoParlamento e Governo

Pagliacciata alla catalana. Prima la dichiarazione di indipendenza, poi la sospensione per trattare

Prosegue la “pagliacciata” dell’indipendenza catalana dallo Stato centrale, promossa dal presidente della Catalogna Carles Puidgemont, che ieri l’ha prima proclamata, per poi, pochi istanti dopo, sospenderla. Adesso è in arrivo però la “risposta” governativa, che si prevede molto severa. A partire dall’ipotesi della revoca dell’autonomia della Comunitat. Puidgemont è il principale responsabile di questa “follia” politico-istituzionale (c’è una chiara violazione della Carta costituzionale iberica), che rischia di pagare cara a titolo personale. Senza considerare gli effetti che potrebbe avere sull’intera popolazione catalana.  

Oggi riunione d’emergenza del Governo spagnolo, dopo che, ieri, il presidente della Catalogna Carles Puidgemont ha firmato la dichiarazione d’indipendenza della Catalogna. Il ‘president’ l’ha proclamata e subito sospesa per aprire il dialogo con Madrid, che però respinge quello che definisce un ‘inammissibile ricatto’. Ieri sera incontro tra Rajoy e il segretario socialista Sanchez.
Il governo spagnolo è riunito in sessione straordinaria questa mattina per decidere come rispondere alla dichiarazione di indipendenza catalana. L’esecutivo di Madrid deve fra l’altro decidere se applicare l’art.155 della costituzione che consentirebbe la sospensione dell’autonomia catalana.

Previous post

De Siervo (Infront) pronto a querelare De Laurentiis (Napoli). In Lega volano gli stracci

Next post

AS Roma cresce in Asia con l'e-commerce

Marcel Vulpis

Marcel Vulpis

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.