All newsAltri eventiAziendeBrandEconomia E PoliticaIstituzione e AttualitàOsservatorio PoliticoSport Business

Onorato (Assessore Sport Roma Capitale): Nel 2023 Europei di volley e Formula E. Possibile il ritorno del Giro

L’intervista di Alessandro Onorato, Assessore allo Sport, Grandi Eventi e Turismo (nella foto in primo piano), al quotidiano “Il Tempo“, ripresa sul profilo di LinkedIn del politico capitolino.

D: Assessore, Roma sta soffrendo una crisi del settore turistico che non ha precedenti, come si argina la perdita dei posti di lavoro e la chiusura degli alberghi?

R: Con fondi straordinari dello Stato e una forte collaborazione tra Comune, Regione e Governo. Ma anche tra pubblico e privato. Tutti uniti. Roma da sola non può farcela. Il prezzo della pandemia lo pagano le grandi città d’arte e Roma più di tutti.

D: Una volta arginata la crisi come far ripartire il turismo a Roma?

R: Metteremo in campo una forte promozione internazionale, dobbiamo portare a Roma congressi, grandi eventi e riprendere il ruolo che meritiamo nella moda. Poi un forte miglioramento dei servizi cittadini e politiche mirate per coccolare i turisti. Al bando furbetti e truffatori. Il turista, come il romano del resto, deve essere sacro.

D: Il turismo ha bisogno dei grandi eventi, organizzarli sotto covid e’ difficile, a cosa state pensando?

R: Per il 2023 vogliamo ospitare gli Europei di pallavolo maschile, alla Formula E abbiamo subito raddoppiato la giornata di gara e vogliamo riportare il Giro d’Italia a Roma dopo le figuracce del passato.
L’importante è far capire subito che gli investimenti e i grandi eventi a Roma sono i benvenuti.

D: Forse la città avrebbe bisogno anche di micro eventi, e’d’accordo ? E se si quali?

R: Certo. Dobbiamo facilitare la vita agli organizzatori. Faremo uno sportello unico per gli eventi. Basta via crucis tra i vari uffici capitolini. In questo modo tante associazioni e imprenditori che hanno mollato la nostra città torneranno a scegliere la Capitale.

D: Come far aumentare la presenza dei turisti a Roma ferma ormai da anni a due giorni e mezzo?

R: È molto difficile aumentare la permanenza perché tutti i turisti di oltre oceano scelgono l’Italia e non una città. Lo dicono chiaramente i studi di settore. E i treni ad alta velocità hanno aumentato il fenomeno. Un americano o un giapponese solitamente sta 2/3 giorni a Roma, 2 a Firenze, 1 Venezia e 1 a Milano. Dobbiamo piuttosto affrontare un altro dato statistico preoccupante.

D: Quale?

R: Troppi turisti vengono a Roma solo una volta nella vita.

D: E perché?

R: Perché credono che una volta visto il Colosseo, piazza Navona, fontana di Trevi, il Pantheon, San Pietro non ci sia più nulla da vedere.

D: Come ne usciamo?

R: Come Londra, Parigi, NewYork. Investendo su grandi eventi, su grandi mostre, concerti, iniziative uniche che spingano i turisti a tornare a Roma.

D: E come portare turisti che spendono?

R: Investendo sui congressi e sui grandi eventi. Sono le iniziative che garantiscono il ROI più alto per ogni euro investito. E sono quelle iniziative che coinvolgono i turisti con maggiore capacità di spesa. (fonte: Il Tempo)

Previous post

Il San Paolo si lega per 3 anni alla criptovaluta Bitso (sarà sponsor di manica)

Next post

Barelli (Forza Italia) interviene sul tema del caro bollette negli impianti

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.