All newsAltri eventiBrandFederazioni ItalianeMotori

Moto3 Mugello: Il 3570 Team Italia FMI porta casa un risultato in un week-end difficile

L’edizione 2016 del Gran Premio d’Italia andata in scena al Mugello Circuit ha visto i piloti del 3570 Team Italia portare a termine una gara combattiva nel terzo gruppo di testa. Con Brad Binder (KTM) nuovamente salito sul gradino più alto, Stefano Valtulini e Lorenzo Petrarca hanno concluso rispettivamente in ventiquattresima e venticinquesima posizione.

Scattato dalla ventottesima casella dello schieramento di partenza, Stefano Valtulini si è difeso egregiamente nel terzo gruppetto confrontandosi con piloti di comprovata esperienza nella categoria, rimediando ad una sua caduta registratasi nel Warm Up.

Venticinquesimo posto finale invece per Lorenzo Petrarca, in grado di onorare con il massimo impegno il suo Gran Premio di casa mantenendo un passo costante per tutto l’arco della contesa.

Stefano Valtulini (3570 Team Italia – Mahindra MGP3O #43) 24°

“Non posso chiaramente esser soddisfatto di questo risultato. Di positivo resta il confronto con altri piloti del mio gruppetto ed il lavoro compiuto nel fine settimana che, ne sono convinto, ci tornerà utile per il prosieguo della stagione“.

Lorenzo Petrarca (3570 Team Italia – Mahindra MGP3O #77) 25°

“Sono piuttosto deluso perchè c’era la possibilità di ottenere un piazzamento più in linea con il nostro potenziale. Non è stata una bella partenza, lo testimonia il fatto che ho perso subito il contatto con i piloti del gruppo davanti a me. Da quel momento in avanti non ho mai mollato, sono riuscito a mantenere un ritmo costante cercando di concludere positivamente questo fine settimana. Vedremo di rifarci a Montmelò tra due settimane“.

Emanuele Ventura (3570 Team Italia – Team Manager)

“Sicuramente non è stata una gran gara. Lorenzo ha migliorato il passo espresso nelle prove, ma sfortunatamente non è riuscito a concretizzare il potenziale evidenziato nella terza sessione di libere. Per Stefano la performance è stata inficiata dalla caduta nel Warm Up, trovando tuttavia il modo di lottare con altri piloti nel terzo gruppetto. Lavoreremo senza soste nei prossimi giorni per tornare su livelli di competitività a noi più congeniali tra due settimane in Catalogna“.

 

Previous post

Tim cup: Coda di sangue e violenza nel post gara di Milan-Juventus. Due accoltellati e un incendio vandalico

Next post

George Best, la rockstar col gusto del dribbling

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.