All newsAltri eventiAltri impiantiCalcioCalcio.Internazionalehome pageIstituzione e Attualità

Morti a Casablanca durante un match di calcio

Ancora violenza negli stadi di calcio. Questa volta è il turno del Marocco, dove ieri si sono verificati scontri che hanno generato morti e feriti sia all’interno che all’esterno dello stadio di Casablanca.

Secondo quanto riportano le principali agenzia stampa internazionali due tifosi sono morti e 54 sono rimaste ferite negli scontri sulle gradinate dello stadio ‘Mohammed V‘ di Casablanca, scoppiati tra i due gruppi di sostenitori del Raja Club Athletic (squadra con sede a Casablanca) al termine del match con il Chabab Rif al Hoceima (CRAF), finito per 2 reti ad una per i padroni di casa. 

Raja Club Athletic (che si riconosce per i colori bianco e verdi), è una società polisportiva marocchina con sede a Casablanca, e nota principalmente per la sua sezione calcistica, militante nella massima divisione nazionale.

Fuori dallo stadio 11 veicoli privati sono stati danneggiati dal lancio di pietre. Arrestate dieci persone prima della partita e altre 31 alla fine del match per vandalismo.

Durante i tafferugli 2 tifosi sono rimasti uccisi per soffocamento, mentre i feriti ammontano a 51. I gruppi in questione, artefici del caos, sono i Green Boys e gli Ultra Eagles.

Secondo ‘Le360′, i primi hanno innervosito l’altra frangia con l’accensione di un fumogeno e cantando cori appartenenti agli Eagles, gesto non digerito da questi ultimi e sfociato nel drammatico confronto.

Il video che testimonia i momenti di panico allo stadio Mohammed V di Casablanca. 

https://www.youtube.com/watch?v=CNYORR9GsJ8

Previous post

Il 3570 Team Italia fa esperienza in Moto3 a Losail

Next post

Roma2024 nelle scuole per parlare del progetto di candidatura

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.