All newsAltri eventiCalcioCalcio.Internazionalehome pageIstituzione e AttualitàSport BusinessStadi di calcioTecnologia

MLS: ONLINE LE ULTIME IMMAGINI DEL NUOVO STADIO DEL COLUMBUS CREW

(di Marco Casalone) – Il Columbus Crew SC, club militante nella Major League Soccer americana (MLS), ha reso pubblici gli ultimi rendering del loro nuovo stadio, in costruzione da oltre 260 giorni e la cui inaugurazione è attualmente prevista per l’estate del 2021, salvo ritardi o altre complicazioni legate all’emergenza coronavirus.

Le immagini svelate, che seguono le prime anticipazioni rilasciate nel mese di settembre dello scorso anno in coincidenza con l’inizio dei lavori, mostrano nel dettaglio la copertura che sovrasterà l’intera struttura e l’ingresso del Nordecke, la tribuna posta dietro una delle due porte e che accoglierà i tifosi gialloneri più appassionati.

Inoltre, all’inizio di questo mese Haslam Sports Group e la famiglia Edwards (gli attuali proprietari del club) hanno annunciato la creazione di una joint venture con Pizzuti Companies (agenzia di Columbus specializzata in marketing e management) finalizzata allo sviluppo commerciale del Confluence Village, una vasta area che vedrà la luce nei pressi dello stadio e che accoglierà complessi residenziali, uffici e spazi verdi al servizio della comunità locale.

Il Crew Stadium, che sorgerà nella downtown di Columbus (la capitale dell’Ohio) ed avrà una capienza di poco superiore ai 20.000 spettatori, costerà circa 230 milioni di dollari, ai quali si devono aggiungere gli oltre 25 milioni stanziati per l’acquisto del terreno da parte della società; i Crew dovranno quindi abbandonare il Mapfre Stadium, la loro casa dal 1999 e passato alla storia come primo stadio statunitense costruito esclusivamente per il calcio.

Sul campo, come tutti i club della MLS anche il Colombus Crew è in attesa di sapere se la stagione 2020, interrotta dallo scorso 12 marzo a causa della pandemia COVID-19, potrà ricominciare o meno: le ultime indiscrezioni, non confermate dalla lega statunitense, parlano di una possibile ripresa nel mese di giugno con tutte le rimanenti partite da disputarsi in Florida presso l’ESPN Wide World of Sports Complex, il grande complesso sportivo situato all’interno del Walt Disney World Resort di Orlando.
Previous post

La Bundesliga rinnova gli accordi sui diritti tv con l’emittente giapponese Sky PerfecTV

Next post

IL BASKET E LA CRISI: QUALE SCENARIO PER LA LBA?

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.