All newsAltre LegheBet & LawCalcio.Internazionalehome pageIstituzione e AttualitàOsservatorio PoliticoSport e ScommesseSport Federazioni

Match-fixing ai confini del mondo: scommesse anomale fino in Nepal

Scandalo match fixing in Nepal: la polizia locale ha arrestato mercoledì scorso cinque giocatori, accusati di ricevere denaro da bookmaker malesi e di Singapore per perdere di proposito gli incontri.

Tra gli arrestati anche Sagar Thapa, capitano della Nazionale nepalese. Gli inquirenti hanno svelato che, dopo aver ricevuto alcune segnalazioni anonime, hanno cominciato a monitorare i conti in banca dei giocatori coinvolti. Decisiva nelle indagini è stata anche la collaborazione con la Asian Football Confederation e con Sportradar, la società specializzata nel monitoraggio di eventi e dati sportivi. Grazie alla partnership con Sportradar sono stati infatti tenuti sotto controllo i flussi di scommesse della nazionale del Nepal, dai quali sono emerse anomalie, a cui – riporta Agipronews – sono seguite indagini lunghe un anno. «Negli ultimi anni il nostro sistema di rilevamento delle frodi è stato decisivo in oltre 100 arresti collegati al match fixing in tutto il mondo. Siamo orgogliosi di vedere che i nostri servizi fanno la differenza nei Paesi che amano lo sport», ha dichiarato Andreas Krannich, Managing Director di Sportradar Security Services. «La nostra federazione ha zero tolleranza verso il match fixing – ha aggiunto Dato’ Windsor John, Segretario Generale dell’AFC – Ringraziamo la Polizia del Nepal per la pronta reazione agli input anomali che abbiamo rilevato insieme a Sportradar»

Previous post

A Parma si discute di Violenza negli Stadi

Next post

Champions League, Juventus regina di incassi

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.