About The RugbyAll newsAltri eventiFederazioni Italianehome pageIstituzione e AttualitàRugbyRWC2015RWC2023Sport.FederazioniStadi di calcio

Italia in gara per ospitare il Mondiale di Rugby del 2023

L’Italia è in gara per la candidatura al Mondiale di Rugby del 2023. World Rugby, la federazione internazionale della palla ovale, ha confermato la presenza di quattro federazioni in lizza per ospitare l’evento: Italia (supportata a livello advisor da SG+), Francia, Irlanda e SudAfrica.

I criteri principali richiesti si basano sugli obiettivi principali richiesti da “World Rugby”, fra i quali stadi e infrastrutture adeguati ad ospitare eventi internazionali del massimo livello, garanzie pubbliche e un clima adeguato, in un contesto geografico che favorisca gli spostamenti dei fan.

Le federazioni dovranno fornire un quadro generale circa gli aspetti finanziari, gli impianti e il supporto governativo previsto.

La scelta del paese che ospiterà i Mondiali di rugby del 2023 verrà fatta nel novembre 2017. L’ultima edizione (2015) si è svolta in Inghilterra, la prossima in Giappone (2019). La Federugby, senza riuscirvi, aveva già gareggiato per ospitare le edizioni della RWC 2015 e 2019 (anche in quel caso fu supportata da Studio Ghiretti oggi SG+ e dal gruppo media Havas Italia).

Adesso ci riprova per questo nuovo importante bid, con l’obiettivo di portare a casa un evento worldwide mai ospitato (come la Ryder cup 2022 di golf) in Italia.

Previous post

Diritto e Fisco dello Sport nel progetto formativo del Sole 24 Ore

Next post

Santero nuovo retro sponsor dell'AC Spezia in "B"

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.