All newsCalcioGiustizia SportivaIstituzione e AttualitàLND

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, apre all’azionariato popolare

Idea azionariato popolare, nella misura massima del 10%, nel nuovo Palermo calcio che verrà (in Serie D).

“Tutti potranno partecipare” all’avviso per l’acquisizione di manifestazioni di interesse da parte di società sportive per l’iscrizione del Palermo al campionato 2019/2020, ma “verrà valutata positivamente la proposta di chi ritiene di potere affidare fino al 10% del capitale sociale a un azionariato popolare che serva come strumento di controllo diretto dell’attività della società”. Ha detto Orlando, tra i criteri di “valutazione positiva” anche l’assenza nella società “di soggetti che abbiano posizioni dominanti in società di calcio di A, B o C”. Gli interessati all’avviso, inoltre, dovranno “garantire i livelli occupazionali” della società rosanero.

“La storia del calcio a Palermo – ha detto Orlando – ha visto momenti molto belli, ma oggi siamo assistendo ad uno dei momenti peggiori.  Per questo la nuova società avrà come primo compito quello di ricostruire un clima di fiducia e di passione fra i tifosi, motivo per cui valuteremo positivamente l’avvio di azionariato popolare.  Per noi è fondamentale che la città esca da un periodo troppo lungo e troppo buio, costruendo dalle fondamenta una nuova storia calcistica e di passione.” (II parte)

Previous post

Il sindaco Orlando scende in campo per il Palermo da iscrivere in Serie D

Next post

Entro 12 mesi testo unico di riordino della disciplina sul contrasto alla violenza in eventi sportivi

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.