All newsAltri eventiCalciohome pageIstituzione e AttualitàSerie A - Serie B

Il Codacons attacca FIGC e Tavecchio, partendo dal caso Sarri

Il Codacons ha criticato duramente la FIGC, attraverso una nota ufficiale, dopo la pena minima inflitta all’allenatore della squadra partenopea, Maurizio Sarri, per le offese omofobe rivolte a Roberto Mancini.

La sanzione “morbida” inflitta a Sarri, rischia non solo di creare un pericoloso precedente, ma anche e soprattutto di avere una forte valenza diseducativa.

La FIGC infatti si è pronunciata a riguardo riconoscendo solo delle offese, non aventi carattere discriminatorio, si legge nella nota.

In tal modo, il mondo del calcio sembra legittimare l’omofobia, ritenendo non così gravi gli insulti legati all’orientamento sessuale. Sicuramente un duro colpo per l’intero calcio italiano, che non va certo a favore della lotta all’omofobia nel nostro paese.

E proprio in tema di frasi razziste, il Codacons ricorda che, nei prossimi giorni, il Consiglio di Stato deciderà sul ricorso promosso dall’associazione contro la nomina di Carlo Tavecchio a presidente della Figc.

Previous post

Si alza il sipario sull’edizione 2016 del Motor Bike Expo di Verona

Next post

Scelta Civica presenta alla Camera una mozione pro Roma2024

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.