All newsAltri eventiAltri SportAziendeBrandCalcioCalcio.InternazionaleDigital Media SportDiritti di immagineEconomia E Politicahome pageIstituzione e AttualitàPremier League

IL CALCIO INGLESE BOICOTTA I SOCIAL MEDIA IN RISPOSTA AGLI ABUSI ONLINE

(di Lorenzo Di Nubila) Una coalizione dei più grandi organi di governo e organizzazioni del football inglese, tra cui la Federcalcio (FA), la English Premier League (EPL) e la English Football League (EFL), non sarà presente sui social media, questo fine settimana, ,in un evento di solidarietà contro il razzismo (denominata “No room for racism anywhere“).

La FA Women’s Super League, FA Women’s Championship, Professional Footballers ‘Association (PFA), League Managers Association (LMA), Professional Game Match Officials Board (PGMOL), Kick It Out, Women in Football e Football Supporters’ Association (FSA) sospenderà inoltre qualsiasi utilizzo dei propri account sui social media dalle 15:00 GMT di venerdì 30 aprile fino alle 23:59 di lunedì 3 maggio.

L’agenzia di stampa PA comprende l’emittente televisiva a pagamento Sky Sports, che è partner di Kick It Out, è favorevole al blackout dei social media. Resta inteso che anche BT Sport probabilmente si unirà al boicottaggio, con discussioni formali che si terranno prima del fine settimana.

La mossa segue i blackout dei social media da parte di Swansea City, Birmingham City e Rangers nelle ultime settimane, con il capitano del Liverpool Jordan Henderson che ha affermato che sarebbe disposto a seguire l’esempio dell’ex capitano dell’Arsenal Thierry Henry nel mettersi completamente offline per protestare contro il comportamento razzista.

Gli Swans sono stati spinti ad agire dopo che Yan Dhanda, Ben Cabango e Jamal Lowe sono stati tutti presi di mira, mentre Marcus Rashford, Trent Alexander-Arnold, Raheem Sterling e Tyrone Mings sono anche nella lunga lista di giocatori che hanno subito abusi razzisti online negli ultimi tempi.

Una dichiarazione congiunta delle organizzazioni che organizzano il boicottaggio recita: “La FA, Premier League, EFL, FA Women’s Super League, FA Women’s Championship, PFA, LMA, PGMOL, Kick It Out, Women in Football e FSA si uniranno per un boicottaggio dei media dalle 15:00 di venerdì 30 aprile alle 23:59 di lunedì 3 maggio, in risposta agli abusi discriminatori continui e prolungati ricevuti online dai giocatori e da molti altri legati al calcio”.

“Questo è stato programmato per un programma completo di partite nel gioco professionistico maschile e femminile e vedrà i club di Premier League, EFL, WSL e Women’s Championship disattivare i loro account Facebook, Twitter e Instagram. Tuttavia, il boicottaggio mostra che il calcio inglese si unisce per sottolineare che le società di social media devono fare di più per sradicare l’odio online, sottolineando l’importanza di educare le persone nella lotta in corso contro la discriminazione”.

Ha aggiunto: “L’azione di boicottaggio dal calcio in isolamento, ovviamente, non sradicherà il flagello degli abusi discriminatori online, ma dimostrerà che il gioco è disposto a intraprendere azioni volontarie e proattive in questa lotta continua”.

A febbraio, otto membri della coalizione hanno scritto una lettera a Twitter e agli amministratori delegati di Facebook Jack Dorsey e Mark Zuckerberg affermando che quelle piattaforme, insieme a Instagram che è di proprietà di Facebook, avevano bisogno di fare di più per eliminare gli abusi.

L’ultima dichiarazione ha affermato che “sebbene siano stati compiuti alcuni progressi, ribadiamo tali richieste oggi nel tentativo di arginare il flusso incessante di messaggi discriminatori e garantire che ci siano conseguenze nella vita reale per i fornitori di abusi online su tutte le piattaforme”.

“Mentre il calcio prende posizione, esortiamo il governo del Regno Unito a garantire che il suo disegno di legge sulla sicurezza online introduca una legislazione forte per rendere le società di social media più responsabili di ciò che accade sulle loro piattaforme, come discusso alla tavola rotonda sugli abusi online del DCMS all’inizio di questa settimana,” ha aggiunto.

Previous post

SKY HA ACQUISITO PER IL TRIENNIO 2021/2024 I DIRITTI DI TRASMISSIONE DI TUTTE LE PARTITE DEL CAMPIONATO DI SERIE B

Next post

ESPN COLLABORA CON MARVEL PER UNA TRASMISSIONE TELEVISIVA NBA

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.