All newsAltri eventiAltri SportAltro MotoriAziendeCalcioDigital Media SportEconomia E PoliticaFormula 1PubblicitàPunto e a CapoSponsorshipSport BusinessTecnologia

Formula Uno: la McLaren Racing stringe una partnership tecnologica con Google

(di Emanuele de Laugier) – La McLaren Racing, scuderia di Formula Uno, ha siglato una partnership pluriennale, i cui termini finanziari non sono stati resi noti, con il gigante tecnologico Google. Il contratto, che include anche il team di Extreme E della casa automobilistica britannica, vedrà l’azienda statunitense presentare i suoi vari prodotti alla squadra di Woking per fornire un’esperienza tecnologica più fluida ed efficiente su tutte le apparecchiature.

Per la stagione 2022, la McLaren utilizzerà i dispositivi di Android abilitati al 5G e il browser web Chrome durante le sessioni di prove libere, le qualifiche e le gare per supportare i piloti ed il team, con l’obiettivo di migliorare le prestazioni in pista.

Inoltre, i loghi di Android e di Chrome saranno visibili sul cofano motore e sui copriruota delle monopostoMCL36 di Formula 1, così come sui caschi e sulle tute da gara di Lando Norris e di Daniel Ricciardo.

Il marchio di Google sarà visibile anche sull’auto da corsa di McLaren nel campionato Extreme E, nonché sulle tute da gara dei due piloti, Emma Gilmour e Tanner Foust, a partire dal Gran Premio di Sardegna 2022, che si svolgerà il 7 e l’8 maggio.

Questa partnership incrementa ulteriormente l’elenco dei partner della casa automobilistica britannica in vista della stagione di Formula 1 del 2022, che prenderà il via con il GP del Bahrain questa domenica.

Secondo Sky News, da quando Zak Brown è stato nominato amministratore delegato nel 2018, la McLaren ha quadruplicato il proprio reddito annuale dalle sponsorizzazione oltrepassando i 100 milioni di sterline.

In questi 4 anni di gestione Brown, il team di Woking ha stretto anche accordi con Dell Technologies, Cisco, Coca-Cola, Unilever e Stanley Black & Decker. La McLaren aveva anche firmato un contratto di sponsorizzazione con la società di criptovalute Bitci, ma ha terminato il contratto il mese scorso dopo meno di un anno di collaborazione.

Previous post

Arctos dovrebbe possedere quote di minoranza in sei franchigie della MLB

Next post

"Stand with Ukraine": dalla FIH solidarietà e azioni concrete per l'hockey ucraino

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.