All newsAziendeBoxeDigital Media SportDiritti di immagineEconomia E Politicahome pageIstituzione e AttualitàSponsorshipSport Business

Diritti di immagine: Canelo Alvarez si separa da Golden Boy Promotions e diventa free agent

(di Alessandro Presta) – Il pugile messicano Saul Canelo Alvarez ha da poco rotto il suo accordo con la Golden Boy Promotions, la società (con sede a Los Angeles) dedicata alla promozione di incontri di pugilato di Oscar de la Hoya (ex campione di pugilato). Eddy Reynoso (manager e allenatore di Canelo Alvarez) ha confermato la notizia lo scorso venerdì 6 novembre. In questo modo il boxeur messicano si svincola dalla società che ne curava anche l’immagine e diventa free agent.

Da quanto si apprende sul portale “Independent” pare che il rapporto tra Alvarez e de la Hoya si fosse incrinato da tempo. La pandemia Covid-19 ha acuito la tensione tra Golden Boy Promotions e il pugile; la mancanza di pubblico ha tagliato drasticamente i ricavi, l’attuale periodo ha reso difficile trovare un avversario e accordarsi su uno stipendio. Il tutto ha portato inevitabilmente ad una separazione. La “mossa” di Alvarez ricorda quella adottata da Floyd Mayweather nel 2006, quando si liberò del contratto con Top Rank (agenzia media americana). In generale, questa, è una tendenza degli ultimi anni, in cui molti atleti di vertice si liberano dei contratti con le agenzie per sviluppare la propria immagine in maniera indipendente. Non tutti gli atleti però sono abbastanza strutturati per farlo.

Oltre ad avere un contratto con la società di promozione di incontri, il pugile trentenne ha un accordo con DAZN dal 2018. Il contratto con il portale streaming sportivo l’ha reso l’atleta più ricco della disciplina con 365 milioni di dollari (circa 306 milioni di euro) guadagnati dopo “soli” 11 incontri. A settembre, Canelo ha intensificato la situazione già tesa quando ha intentato una causa presso un tribunale federale, sostenendo una violazione del contratto con l’emittente. Non sorprende quindi che recentemente si sia svincolato anche dall’accordo con DAZN.

Oscar de la Hoya si è espresso in merito a questa vicenda dichiarando che la causa tra Golden Boy Promotions e Alvarez è stata risolta, augurando il meglio per la carriera del messicano. Questa separazione mette in dubbio i prossimi incontri per Canelo. Secondo ESPN, il match in programma per il 19 dicembre contro Caleb Plant (sotto contratto con la Premier Boxing Champions) rischia di saltare.

Previous post

Siglata la partnership tra Peroni e FIGC

Next post

BENETTON RUGBY TREVISO CONFERMA LA PARTNERSHIP CON IMPRESA CEV SPA

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.