All newsAltri eventiAziendeBrandCalcioCalcioCalcio.InternazionaleDiritti di immagineEconomia E PoliticaEventihome pageIstituzione e AttualitàPremier LeaguePrurito calcisticoPubblicitàPunto e a CapoQatar 2022SponsorshipSport Business

DAVID BECKHAM AMBASCIATORE DI QATAR 2022. PIOVONO LE CRITICHE

(di Mattia Celio) – David Beckham al centro delle polemiche. Secondo fonti inglesi l’ex stella della nazionale britannica e di importanti top club (non solo europei) avrebbe firmato un accordo da 177 milioni di euro (150 mln di sterline) per ricoprire il ruolo di “ambasciatore” della Coppa del Mondo Qatar 2022. In base all’accordo con la Federazione degli Emirati, il suo compito sarà quello di promuovere l’immagine del Paese in giro per il mondo, con particolare riferimento a “turismo e cultura“.

Fin dall’inizio della sua carriera, Beckham è stato protagonista di molte iniziative a scopo benefico, tant’è che è attualmente ambasciatore dell’Unicef, e la sua fondazione Charitable Trust” è stata creata, per l’appunto, per dare supporto medico ai bambini. Ma quest’ultima sua decisione ha prontamente scatenato l’indignazione di molte organizzazioni, tra cui Amnesty International Uk che ha intimato l’ex giocatore ha interrompere l’accordo con Doha, perché tale ruolo ignora totalmente le questioni relative al rispetto dei diritti umani.

Come infatti ha dichiarato Sacha Deshmukh, Ceo di Amnesty International Uk: “La situazione dei diritti umani in Qatar è preoccupante, dal maltrattamento di lunga data contro i lavoratori migranti, ai limiti alla libertà di parola e alla criminalizzazione delle relazioni omosessuali. Esortiamo David Beckham a informarsi sulla situazione dei diritti umani in Qatar“.

 

Previous post

Macrì (Presidente Estra): Questo premio lega a filo doppio Estra ai valori unici dello Sport

Next post

Premier League sempre più americana: PEAK6 diventa socio di minoranza del Wolverhampton FC

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.