All newsAltre LegheAltri eventiAltri impiantiAltri SportEconomia E Politicahome pageIstituzione e AttualitàRugbySponsorshipSport BusinessSport Federazioni

Cattolica Assicurazioni investe 2.4 milioni di euro annui sul rugby azzurro

Secondo quanto risulta all’agenzia Sporteconomy il contratto di main sponsorship di Cattolica Assicurazionifirmato questa mattina al CONI, di fronte ai vertici della compagnia assicurativa veronese e della Federugby, sarebbe in area 2,4 milioni di euro a stagione (per i prossimi sette anni). Un maxi contratto, il più oneroso nella storia della Federugby, che ha ricevuto nell’ultimo anno di Crédit Agricole Cariparma (ex main sponsor di maglia per 12 anni), circa 2.040.000 di euro. Un accordo che conferma il valore del brand azzurro rugbistico.

Adesso l’area commerciale della FIR sta cercando un nuovo retro sponsor di maglia (Edison pagava circa 900 mila euro), per un controvalore superiore al milione di euro. Come sottolineato, Cattolica Assicurazioni è il primo sponsor principale di maglia “tutto italiano” della Fir (precedentemente si era legata ad Alliance Unichem, a Jaguar e appunto a Crédit Agricole).

Cattolica Assicurazioni darà inoltre il naming alle finestre internazionali World Rugby di autunno, firmando i Cattolica Test Match che vedranno impegnati gli Azzurri in novembre, a cominciare dal trittico 2018 contro Georgia (Firenze, 10 novembre), Australia (Padova, 17 novembre) e Nuova Zelanda (Roma, 24 novembre).

Cattolica, questa mattina, ha spiegato che l’impegno economico è molto importante, tanto da coinvolgere l’intero board della compagnia nel momento della decisione economica. L’azienda veneta intende supportare la FIR in tutte le iniziative legate al mondo della scuola.

 

Previous post

La Confindustria del pallone contesta il Decreto Dignità di Di Maio

Next post

AWS nuovo partner di Liberty Media nella F.1

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.