All newsAziendeBrandCalcioIstituzione e AttualitàPubblicitàSerie A - Serie BSponsorshipSport Business

Alleanza Nubia-Suning, nuovo azionista di maggioranza del brand Inter

Nubia, produttore cinese di smartphone, insieme all’azionista Suning Rundong, hanno preparato strategie congiunte di marketing per potersi espandere a livello globale.

Entrambe le società ritengono che il marketing mirato allo sport possa essere un elemento chiavo per sostenere la conoscenza internazionale del marchio. In occasione di una conferenza stampa che si è svolta a Milano, Suning ha firmato un accordo del valore di 307 milioni di dollari con la squadra di calcio italiana, Inter FC, acquisendo così il 70 percento del suo capitale.

“Facendo seguito all’investimento di Suning 1,93 miliardi di RMB (297 milioni di dollari) in nubia nella prima parte dell’anno, le due società hanno lavorato a stretto contatto concentrandosi su un’espansione globale rapida. Di recente, nubia ha nominato Cristiano Ronaldo ambasciatore del marchio e ora Suning è il maggiore azionista di Inter Milano. Vogliamo mettere lo sport al centro delle nostre attenzioni perché si allinea con la personalità audace e avventurosa di nubia espressa dal ‘Be Yourself’ (Sii te stesso). Nello spirito del ‘We Are Family’ (siamo famiglia), entrambe le parti faranno leva reciprocamente sugli investimenti e sulle capacità dell’altro per promuovere una maggiore crescita all’estero,” ha dichiarato Ni Fei, Vice Presidente Senior di Nubia Technology Co., Ltd e co-fondatore del marchio nubia.

L’Italia è uno dei principali mercati target di nubia in Europa, dove si prevede che le vendite degli smartphone raggiungeranno quota 17,5 milioni di unità entro la fine del 2016. Inoltre, nubia ha messo i propri occhi sull’Italia per la sua struttura aperta di rivenditore, in cui i consumatori che desiderano acquistare dispositivi nuovi non sono limitati a canali dell’operatore.

Gli elevati standard italiani in materia di protezione con brevetto delle tecnologie intensifica la concorrenza sul mercato. Questo elemento offre a nubia un grosso vantaggio per penetrare nel mercato, grazie al proprio portafoglio di oltre 3.500 brevetti, che comprendono 3.000 brevetti fondamentali.

Le città nell’Italia settentrionale offrono ottime opportunità di mercato per smartphone di fascia alta, è saranno un’area di attenzione per il marchio. Nel 2015, il 59,5 percento degli utenti di smartphone hanno riferito di avere di recente acquistato un terminale nella fascia di prezzo tra i 50 e i 200 euro, mentre il 14,1 percento degli utenti ha acquistato dispositivi di valore superiore ai 600 euro.

Per i prossimi mesi, nubia ha anche messo i suoi occhi su Spagna, Germania, Russia, Argentina e Messico, oltre all’Italia. Il marchio ha anche in programma di distribuire i suoi ultimi dispositivi, tra cui il nubia Z11 mini, Z9 mini e lo Z9 Max in quei mercato nel corso di questo anno.

Previous post

Infront pronta a querelare Il Fatto Quotidiano

Next post

Euro2016: ma Italia-Germania è sempre nel ricordo dell'Azteca

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.