All newsAltri eventiAziendeBrandcalcio femminileEconomia E PoliticaEventiFormazione&Convegni

“Women, Leadership & Sport”: seconda edizione alla Scuola dello Sport

Si è svolta ieri in forma di webinar digitale la seconda edizione di “Women, Leadership & Sport” presso la Scuola dello Sport (Sport e Salute), riflessione realizzata con il sostegno e con la collaborazione di DAZN. Molteplici le prospettive emerse da questo workshop di una giornata che ha articolato una visione per il futuro, “scientifica, basata sui dati e data-driven” (come ha suggerito Melanie Duparc, Segretario Generale della World Union of the Olympic Cities ed il network internazionale Smart Cities & Sport).

“La pandemia ci costringe a pensare fuori dagli schemi tradizionali, a immaginare un nuovo paradigma ed a disegnare un futuro diverso” – dichiara Rossana Ciuffetti, Direttore della Scuola dello Sport. “La questione della leadership è messa in questione e la leadership femminile deve emergere più forte – anche nel mondo dello sport.

Guardiamo con grande apertura mentale al cambiamento, all’innovazione ed al futuro. Dobbiamo fare squadra – anche con istituzioni fuori dal perimetro tradizionale di gioco, rinnovarci e trovare nuove soluzioni creative a questioni fondamentali per la nostra società. Un pensiero speciale a tutte le istituzioni che hanno partecipato al webinar e a tutte/i coloro che hanno fatto squadra con noi, internazionalizzando le idee”.

Veronica Diquattro (Chief Customer & Innovation Officer, DAZN) ha affermato: “Women, Leadership and Sport è un momento di incontro e di confronto diventato oramai fondamentale nell’agenda delle conversazioni relative alle posizioni occupate dalle donne nel mondo dello sport e un appuntamento da coltivare per far sì che l’attenzione nei confronti di questo tema continui a mantenersi alta.

Lo spirito aziendale di DAZN è votato all’inclusività e all’innovazione, temi imprescindibili per lo sviluppo e il progresso, sorretti dalla volontà di guardare avanti soprattutto dopo un periodo così complesso.

Il Paese ha la necessità di muoversi in modo sempre più deciso e veloce verso la modernizzazione, aiutata e sostenuta dalla digitalizzazione che può consentire a tutti di avere accesso alle stesse possibilità di fruizione e conoscenza. Allo stesso tempo, la modernità si costruisce in un ambiente inclusivo dove a guidare sono le competenze, l’esperienza e i risultati. Per questo fare squadra, lavorare in modo sistemico è essenziale per guardare con coraggio e fiducia al prossimo futuro”.

Francesca Bria, Presidente del Fondo Nazionale Innovazione – CdP Venture Capital, ha aperto i lavori parlando di WeSportUP (l’iniziativa di Cassa Depositi e Prestiti, Sport e Salute e StartupBootCamp che mira ad accelerare ed innovare nel campo dello sport, della salute e del benessere), di orizzonti internazionali (da Next Generation EU fino all’Agenda dello Sviluppo Sostenibile ed alle Nazioni Unite), dell’impatto della rivoluzione tecnologica nello sport e nella società, di umanesimo digitale e del ruolo che l’Italia potrà avere anche in questo settore. Ma soprattutto ha iniziato la riflessione sulla leadership con uno spunto personale e biografico sullo sport: “Molto prima dei miei ruoli professionali [che l’hanno portata a vivere ed a studiare all’estero, focalizzarsi sulla relazione tra innovazione, imprenditoria e tecnologia ed a collaborare con istituzioni d’eccellenza a livello britannico, europeo ed internazionale fino a diventare Chief Technology Officer della città di Barcellona, dove guidò l’iniziativa sulla Smart City], sono stata una ginnasta nazionale del Team Italia e sono le figlia di una medaglia ai campionati mondiali. Sono stata allenata ed educata da mia madre come ginnasta. Sono nata al Foro Italico ed al CONI e fino a 17 anni ho gareggiato e vinto titoli nazionali anche nella team competition della ginnastica. Lo sport è particolarmente importante per il mio background ma perché (…) è un elemento critico per raggiungere una visione della società futura. (…) Viviamo in un momento di crisi sanitaria, shock sociale ed economico ma dobbiamo essere capaci di una visione per il futuro: ci riprenderemo ma dobbiamo costruire un futuro migliore (…). Lo Sport rappresenta una dimensione sociale, la sostenibilità, l’innovazione, combina la resilienza, l’inclusione e l’unione. In questo momento, noi come società e l’Italia come Nazione deve ripensare allo sport come ‘enabler/abilitatore’ per accelerare l’Agenda 2030, raggiungere i Sustainable Development Goals e unire una visione sociale con l’idea dello sviluppo sostenibile e del benessere delle persone. (…) Il Fondo Nazione Innovazione mette assieme innovazione, sport, benessere, salute e vuole supportare la creazione di un innovation hub per l’ecosistema sportivo italiano, è una entrepreneurial call per i migliori talenti e per connettere in un network tutto l’ecosistema. (…) La trasformazione tecnologica riguarda la tecnologia ma soprattutto le persone, la cultura e significa trasformare il mind-set (…). La trasformazione digitale può essere una rivoluzione femminista”, anche se le donne sono meno rappresentate, bisogna ridurre il gender pay gap e bisogna creare opportunità di networking. “Il mio training ed il mondo dello sport hanno formato la mia mente nella prontezza alla diversità, all’inclusione, allo spirito di squadra e nell’essere preparata per le sfide future. (…) Dobbiamo smettere di pensare alla tecnologia come soluzionismo tecnologico”.

L’invito della Presidente Bria è di continuare il dialogo e la riflessione, creare una visione per il futuro e per la futura leadership e capire che viviamo in un mondo fortemente basato sulla scienza, ma anche sulla complessità. E per questo dobbiamo integrare le visioni nella società in una nuova versione che unisce i puntini dalle Nazioni Unite all’Unione Europea, dal Mondo Olimpico all’Italia.

Gabriela Ramos (Assistant Director-General for the Social and Human Sciences, UNESCO): “Ora con il COVID ed i suoi impatti asimmetrici, è fondamentale unire tutti i nostri sforzi e tutte le nostre partnership per garantire che tutti questi gap siano affrontati. I fatti ci dicono che lo sport fa bene a tutti, migliora la salute fisica e la salute mentale, insegna skills sociali. All’UNESCO ci occupiamo dello sport per tutti i benefici che porta – ma anche per i valori che trasmette”.

“Penso dobbiamo perorare la causa dello sport meglio (…) lo sport deve essere un elemento centrale delle strategie di Recovery post-COVID-19 (…) perché lo sport è un’area dove piccoli investimenti hanno impatto e fanno la differenza”. La Professoressa Ramos ha illustrato il lavoro dell’UNESCO, soprattutto nello sport con le pubblicazioni sui progetti di Quality Physical Education, con il Kazan Action Plan ed anticipando il lancio dell’iniziativa “Fit for Life” nel mese di maggio 2021 e Generation Equality.

Francesco Anesi, Ambassador di “GSIC/Global Sport Innovation Centre powered by Microsoft” e coordinatore scientifico del webinar “Women, Leadership & Sport” ha commentato: “Abbiamo volute celebrare la leadership al femminile. Abbiamo voluto far parlare leader. Abbiamo voluto far emergere la dimensione personale e la dimensione istituzionale del dibattito – nella sua complessità. Ogni speaker ha portato con sé una storia, un concetto ed un’idea di futuro. Anche io mi unisco al senso di gratitudine di Rossana Ciuffetti per tutte le istituzioni partecipanti e tutte coloro che sono intervenute: abbiamo aperto con una riflessione sull’Italia, il ruolo dello sport e dell’innovazione con la professoressa Francesca Bria, Presidente di Cassa Depositi e Prestiti Venture Capital – Fondo Nazionale Innovazione ed abbiamo concluso con le parole di Gabriela Ramos, Assistant Director – General for the Social and Human Sciences all’UNESCO. Si sono alternati 30 relatori con prospettive convergenti ma complementari. Mi sia permesso di ringraziare soprattutto le organizzazioni internazionali (Nazioni Unite, UNESCO, Women’s Forum for the Economy and Society, OECD, Ambasciata Britannica in Italia, Commissione Europea, Comitato Olimpico Internazionale…), ma in particolare Daniela Bas, che dirige la “Division for Inclusive Social Development” al Department of Economic and Social Affairs delle Nazioni Unite e che da New York ha il mandato globale sullo sport. La sua testimonianza ha illustrato le potenzialità di sport e sviluppo sostenibile, andando ad inserire il concetto dello sport nel solco dell’Agenda 2030, dei Sustainable Development Goals e del Rapporto del Segretario Generale delle Nazioni Unite “Sport: acceleratore globale di pace e sviluppo sostenibile per tutti”. Dobbiamo guardare con coraggio e speranza al Next Generation EU ma anche alle nuove generazioni di leader locali, nazionali ed internazionali”.

 

Speakers di “Women, Leadership & Sport 2021”:

  • • Alessandra Sensini – Vice-President, CONI – Italian National Olympic Committee
  • • Rossana Ciuffetti – Director, School of Sport, Sport e Salute
  • • Manuela Di Centa – Olympic Champion, IOC Honorary Member (International Olympic Committee) & Legend Project, Sport e Salute
  • • Francesco Anesi – Ambassador, GSIC/Global Sport Innovation Centre powered by Microsoft
  • • Melanie Duparc – General Secretary, World Union of the Olympic Cities & www.smartcitiesandsport.org (Switzerland) – Winner of the “Olympic Cup” by the International Olympic Committee
  • • Gabriela Ramos – Assistant Director-General for the Social and Human Sciences of UNESCO
  • • Francesca Bria – President of Fondo Nazionale Innovazione / CdP Venture Capital. Honorary Professor on Technology and Innovation Policy at University College London (UCL) https://www.francescabria.com/  https://www.ucl.ac.uk/bartlett/public-purpose/people/francesca-bria
  • • Francesca Colombo – https://www.weforum.org/people/francesca-colombo – Direttore generale culturale, BAM – Biblioteca degli Alberi Milano, Fondazione Riccardo Catella
  • • Alberta Pelino – Y20 Chair presso Y20 Italy 2021 (G20)
  • • Chiara Corazza – Managing Director, Women’s Forum for the Economy & Society
  • • Isabella Falautano – Chief Communication & Stakeholder Engagement Officer @illimity / Founder @Angels4Women / BoD @ValoreD / 100esperte.it / ITB / mentor Plug&Play e B-Heroes
  • • Iris Cordoba – General Manager, Global Sports Innovation Center powered by Microsoft
  • • Kole Gjeloshaj – Member of the High Level Group on Gender Equality in Sport
  • • https://ec.europa.eu/sport/news/high-level-group-gender-equality-sport_en – Deputy Secretary General, International School Sport Federation
  • • Ludovica Mantovani – Women’s Football Division President – FIGC, Italian Football Association
  • • Boineelo Hardy – President, Botswana Basketball Association, Gaborone, Botswana – Former National Team Basketball Player;  Central Board Member, FIBA Africa (Abidjan, Cote D’Ivoire); Member IBF, Fundraising Committee (Lausanne, Switzerland); Member, Botswana NOC Marketing Committee (Gaborone, Botswana)
  • • Gabriella Bascelli – Member of the http://gamechangeher.org/the-team/ Consortium (EU project, SWinG – Supporting Women in achieving their Goals); President of the Foundation S.S. Lazio 1900; Member of the World Rowing GEDI (Gender Equality, Diversity and Inclusion)
  • • Karen Maguire – Head of Division: Local Employment, Skills and Social Innovation at OECD
  • • Melchor Sanchez – Under Secretary of the Pontifical Council for Culture (and responsible for the Department of Sport of the Dicastry), Marathoner and President of Athletica Vaticana, Vatican
  • • Marisa Fernandez Esteban – Deputy Head of the Sport Unit, European Commission
  • • Pierluigi Puglia – Head of Communications and Spokesperson for the UK in Italy, British Embassy
  • • Vittoria Gozzi – President, WyLab & Member of the Board, InnovUP (Italian Innovation & Startup Ecosystem)
  • • Sarah Lewis – OBE OLY, Secretary General of the International Ski Federation 2000-2020 and Association of International Winter Sports Federations
  • • Lorenza Morandini – Managing Director, Angels4Women
  • • Emanuela Perinetti – General Manager, Sport Dots
  • • Daniela Bas – Director, Division for Inclusive Social Development, Department of Economic and Social Affairs |United Nations
  • • Magali Tezenas du Montcel – General Delegate, Sporsora (France)
  • • Sabina Fasciolo – Chief Compliance Officer – Affari Legali e Societari, Ferrari S.p.A. 
  • • Tania Braga – Head of Legacy at the International Olympic Committee (IOC)
  • • Donatella Minelli, Head of Educational Activities, Italian School of Sport

 

 

 

Previous post

Parte Geopard: domani il lancio della nuova piattaforma FIDAL

Next post

Il Cagliari calcio vola con Ryanair fino al termine della stagione

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.