All newsAltri eventiCalcioCalciohome pageIstituzione e AttualitàPrurito calcisticoPubblicitàPunto e a CapoSerie A - Serie BSerie BSponsorshipSport Business

Vulpis (Sporteconomy): Closing AC Milan? Ad oggi la vera notizia è se l’intera operazione dei cinesi andasse in porto

Il direttore di SportEconomy, Marcel Vulpis, è stato intervistato in esclusiva dal portale Diario Rossonero: “Tutti i rallentamenti registrati finora in questa raccolta fondi da parte cinese non rappresentano un fatto positivo. Sono ormai troppi mesi che questa storia del closing non trova fine. Quello che manca è innanzitutto l’aspetto della trasparenza da parte del consorzio Sino-Europe Sports, perchè se dalla Fininvest è tollerabile questo silenzio in virtù un patto di «Not disclosure agreement», dal fronte cinese sarebbe indispensabile un po’ di chiarezza. Magari spiegando cosa sta accadendo, descrivendo tutti i vari step dell’operazione, quanto meno per tranquillizzare gli osservatori, la controparte e soprattutto i tifosi del Milan”.

Mr.Bee e Galatioto/Gancikoff ?Direi che possiamo tranquillamente escludere in partenza entrambe le opzioni. Sia la coppia G&G, sia l’imprenditore thailandese hanno avuto la loro occasione, l’hanno gestita male e sprecata. Non credo proprio che possano legittimamente ripresentarsi con un’altra offerta“.
Renzo Rosso – “Di sicuro Rosso ha il patrimonio personale per poter intervenire sia nel breve che nel medio periodo e poter contribuire al rilancio del Milan, ma l’aspetto da tenere in considerazione è un altro. Io credo che Berlusconi in cuor suo non abbia mai voluto vendere il Milan. Ecco perchè prevedo che Fininvest finisca per incassare questi primi 200 milioni versati dai cinesi, dopodichè è possibile, ma non così scontato, che si cerchi un nuovo acquirente oppure un nuovo finanziatore. Però, dovremo capire quali saranno le reali volontà del patron rossonero, perchè, a parte la parentesi di Bee Taechaubol quando sembrava che davvero Berlusconi potesse accettare un socio di minoranza accanto a sè, non mi sembra che l’idea dell’ex premier sia questa. Mi spiego meglio, ad oggi credo che le reali opzioni siano due: o si vende il Milan per intero oppure Silvio Berlusconi resta al comando della sua creatura, esattamente come ha fatto negli ultimi 31 anni”.

PREVISIONI – “Nel primo anno darei il 100% all’opzione Berlusconi che resta proprietario del Milan. Dopo un anno, soprattutto se i rossoneri dovessero continuare a restare fuori dalla Champions, credo che Fininvest sarà costretto a cercare nuovi acquirenti, magari anche Renzo Rosso. Per tornare ai cinesi, a meno di un miracolo sono pronto ad escludere categoricamente che SES possa chiudere. Ecco, ad oggi la vera notizia sarebbe che l’operazione con Yonghong Li andasse in porto“.

Previous post

Hyundai Italia: Marta Marchi nuova PR Manager

Next post

Unicredit si conferma partner della Maratona di Roma 2017

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.