All newsAltri eventiAltri impiantiAltri SportAziendeBrandDigital Media SportEconomia E PoliticaeGameseSportsEventihome pageIstituzione e AttualitàMarketingMondiali di Baseball 2009Sport.BusinessTecnologia

Un nuovo futuro per il baseball. Al via la “Coppa del Mondo virtuale” in collaborazione con Newdin Contents

(di Emanuele de Laugier) – Il 13 gennaio scorso la “World Baseball Softball Confederation” (WBSC) e l’azienda sudcoreana “Newdin Contents” hanno annunciato la collaborazione per creare la prima edizione della “Coppa del Mondo Virtuale di Baseball”. Il formato, le regole e le date del torneo sono ancora in fase di sviluppo e verranno annunciate nei prossimi mesi.

Questa dichiarazione segue la linea guida intrapresa nel dicembre 2020, quando la stessa WBSC ha approvato l’inserimento, tra le sue discipline ufficiali, di tutti gli eSports e di tutte le versioni virtuali/elettroniche di baseball e softball. Questa strategia digitale è stata adottata per rendere i due sport più attraenti e accessibili a livello globale (puntando a connettersi con i fan e andando oltre il gioco tradizionale).

La “Newdin Contents” è un’azienda leader nel settore che sviluppa tecnologie che creano esperienze di simulazione sportiva digitale, virtuale e in realtà aumentata. La compagnia coreana è stata scelta come partner dalla WBSC per “Strikezon”, una tecnologia per la proiezione del baseball su uno schermo in una stanza high-tech. Per rendere il più “reale” possibile l’esperienza del baseball virtuale, “Strikezon” comprende uno schermo full HD, un impianto audio che riproduce i suoni della partita e le voci dello stadio, i migliori sensori di visione della tecnologia di “Golfzon” che misurano l’esatto movimento della palla (inclusi strike, ball, foul, hit e homerun), una macchina lanciapalle che comprende anche i lanci ad effetto, e un touch screen con cui è possibile selezionare con quale team giocare e con cui regolare le tattiche e la sequenza dei lanci in fase difensiva.

Inoltre esistono quattro varie modalità con cui adoperare “Strikezon”: la prima è la classica partita in cui si può scegliere quanti inning giocare (3,6,9); la seconda è la modalità lanciatore in cui guadagni punti in base agli strikeout, ai ball e al ritmo dei lanci; la terza è la sfida in battuta in cui ogni giocatore compete battendo la palla in arrivo e guadagna o perde punti a seconda di dove finisce la palla sul campo; la quarta è la modalità d’allenamento che memorizza e gestisce in dati in battuta.

L’accordo di collaborazione tra WBSC e “Newdin Contents” prevede che la tecnologia “Strikezon” venga installata (come campo di gioco virtuale) in varie sedi in giro per il mondo. Forse, in futuro, questo campo virtuale arriverà anche in Italia per rendere più conosciuto il gioco del baseball/softball all’interno della fan base tricolore.

Previous post

Usain Bolt nuovamente on air negli spot (golf+basket) di Allianz Direct

Next post

Brasile: Disney ottiene i diritti per il triennio 2022-2025 della English Premier League (EPL)

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.