All newsAltri eventiAltri SportCiclismoEventi

Tutti i protagonisti del Giro d’Italia 2020

Il Giro d’Italia, la gara di bici più famosa e seguita nel Belpaese, è pronto a tornare e ad emozionare gli appassionati delle due ruote. Un percorso lungo quasi 3500 chilometri, con ventuno tappe e tre settimane di salite, discese, rettilinei e sorpassi. L’edizione di questo 2020 sarà anche la prima dopo la pausa dovuta alla pandemia e il primo vero banco di prova a livello internazionale per i tanti ciclisti che torneranno a gareggiare e sfidarsi sull’asfalto. Tra assenze pesanti e possibili sorprese, il nuovo giro sarà l’occasione perfetta per mettersi in mostra, con tanti favoriti e un bell’equilibrio, viste anche le quote Giro d’Italia.

 Il nuovo Giro d’Italia avrà inizio il 3 di ottobre con partenza da Monreale, per arrivare poi al traguardo di Milano il 25 dello stesso mese. A causa del Covid il calendario è stato sconvolto e posticipato, con le tappe che si terranno in pieno autunno e non in primavera come è sempre stato. Per la vittoria finale i favoriti sono essenzialmente cinque: Vincenzo Nibali, Jakob Fuglsang, Aleksandr Vlasov, Geraint Thomas e Simon Yates. Non mancheranno poi tanti big e assenti di lusso, tra cui Pogacar e Roglic. Per questo Giro ci saranno tre tappe crono individuali da 65 km in tutto, con ulteriori sei di bassa difficoltà, sei di media e sei di alta. Da tenere d’occhio e non perdere assolutamente, oltre alla partenza siciliana e l’arrivo a Cernusco sul Naviglio, quella dello Stelvio con la Cima Coppi.

 Uno dei grandi favoriti e sui cui ci saranno tante attese non può che essere Vincenzo Nibali. Il capitano della Trek-Segafredo è alla ricerca del terzo titolo in carriera e nelle quote Giro d’Italia viene dato come uno dei più in forma. Il 35enne siciliano, soprannominato “lo squalo dello Stretto”, ha già vinto tutti e tre i grandi Giri, d’Italia, di Francia e Spagna, rispettivamente nel 2013 e 2016, nel 2010 e nel 2014. Da quattro anni, però, è a secco di grandi risultati e vorrà a tutti i costi portare a casa il terzo Giro della sua carriera. L’altro incredibile ciclista che lotterà fino alla fine per la vittoria è  Jakob Fuglsang, ex compagno di squadra di Nibali e attualmente ancora nel team Astana. Il veterano danese, medaglia d’argento ai Giochi Olimpici di Rio nel 2016, è ancora a secco di vittorie nei grandi giri internazionali, mentre ha conquistato da pochissimo quello della Lombardia. Insieme a Fuglsang, da non sottovalutare nemmeno nella corsa alla maglia rosa Simon Yates, che due anni fa perse all’ultimo respiro il clamoroso traguardo e che fu maglia azzurra alla Corsa dei due Mari. Tra i giovani talenti favoriti nelle quote Giro d’Italia non manca poi il promettente russo  Aleksandr Vlasov, che ha conquistato quest’anno il Giro dell’Emilia e nel 2017 il Giro Under 23.

 Tutto pronto dunque per il primo Giro d’Italia autunnale di sempre, con 21 tappe in 3 settimane condite da salite, rettilinei e paesaggi mozzafiato in tutta la penisola. Gli occhi saranno sicuramente puntati sul padrone di casa Vincenzo Nibali, che, però, dovrà affrontare tanti altri candidati alla maglia rosa, più giovani e agguerriti. Uno spettacolo che nemmeno la pandemia ha potuto fermare e che per un altro anno regalerà emozioni agli amanti del ciclismo e non solo.

 

 

 

Previous post

Hankook prolunga fino al 2022 la partnership commerciale con il Borussia Dortmund (Bundesliga)

Next post

Esports: tra Pink Floyd e Brit-pop: svelata la prima divisa del Manchester City FC

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.