Tempi Supplementari – Tavecchio in pole position per la presidenza della Figc

L’affermazione su Tavecchio è di un personaggio autorevole…uno che la sa lunga è ha bocciato le altre candidature: quella di Lotito (Lazio) perché non avrebbe la Lega di serie A dalla sua; quella di dirigenti della Lega Pro, perché a corto di voti, e le sponsorizzazioni calcistiche di Gianni Rivera e Demetrio Albertini.

I giovani (per l’incarico) ci sarebbero, Luca Pancalli e  Andrea Abodi. Il presidente del Comitato Paralimpico è stato un ineccepibile commissario della Figc, dopo le dimissioni di Franco Carraro. Il capo della Lega di B piace parecchio in ambiente Coni e sarebbe giusto anche in chiave anagrafica. Ma sia Pancalli sia Abodi non dispongono di un consenso pesante o trasversale alle Leghe, che fino alla prossima riforma, incoronano il capo del calcio. Però…Abodi e Pancalli o viceversa, hanno tempo due anni per attrezzarsi.
Ieri, intanto, Pancalli ha sottoscritto con il Credito Sportivo (ICS) un’importante convenzione per il finanziamento di ristrutturazioni o costruzione di impianti sportivi del mondo Paralimpico.  L’impegno avrà la durata di tre anni e il finanziamento complessivo è di 30 milioni di euro. Bel colpo, anche, per intoppi vari, dal 2007 si attende la conclusione del lavori della Cittadella  del Cip alle Tre Fontane.
Questa è una convezione che, se ce ne fosse bisogno, dimostra che l’Istituto del Credito Sportivo è una componente importante dello sport, ancora affidato alla gestione commissariale, del tandem Paolo D’Alessio-Marcello Clarich. E, a proposito del Credito, arrivano voci da Palazzo Chigi che danno per prossima la nomina di un presidente gradito al Governo e (si dice) anche al presidente del Coni Giovanni Malagò. Si accettano pronostici.

(di Gianni Bondini – nella foto) “Alla fine sarà una scelta obbligata”. La scelta è quella di Carlo Tavecchio a presidente della Federcalcio nei due anni e spiccioli che mancavano alla conclusione del mandato  del dimissionario Giancarlo Abete, che non era in campo, ma è stato travolto lo stesso dall’Uruguay nel Mondiale brasiliano.

Previous post

Attualita' - Il Mondiale di calcio brasiliano visto dal punto del PIL e della crescita economica

Next post

Mondiali Brasile 2014 Paddy Power: le quote di Francia - Germania

Marcel Vulpis

Marcel Vulpis

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.