All newshome pageIstituzione e AttualitàNON UTILIZZAREOsservatorio PoliticoSerie A - Serie B

Serra (ex prefetto Roma): Romanisti e laziali non sono i cattivi d’Italia

“Ricordo un motorino lanciato dentro lo stadio a Milano, romanisti e laziali non sono i cattivi d’Italia», lo ha detto l’ex prefetto di Roma, Achille Serra, intervenuto questa mattina a Rete Sport.

«Auspico un dialogo tra i tifosi che ora stanno contestando e le istituzioni, il braccio di ferro non porta a niente – ha aggiunto Serra -. Gabrielli è ragionevole, ma non è facile ora cambiare la situazione, vi pare che un prefetto può tornare indietro sulle sue posizioni? Serve raffreddare il clima, non possono cambiare le cose ora, ma, magari attraverso il dialogo, dal prossimo anno».
Sulla “lontananza” dal calcio di chi è deputato a risolvere i problemi del calcio e degli stadi, Serra ha affermato che «qui non si parla di calcio, ma di ordine pubblico. Se il prefetto ha adottato certe decisioni è perché riguardavano questo aspetto. I tifosi dovrebbero fare un passo, per dimostrare che tutto quello che erroneamente si pensa di loro non è vero. Dovrebbero fare una bella apertura e far bene alla causa, entrassero in curva al derby o, se non sarà possibile, a breve. Le squadre hanno bisogno di loro». Infine una chiosa sulla latitanza della politica sul tema: «Non possiamo chiamarla in causa per ogni cosa…», ha detto l’ex prefetto.

L’INTERVISTA INTEGRALE: http://www.retesport.it/esclusive/2015/11/03/serra-romanisti-e-laziali-non-sono-i-cattivi-ditalia-aprano-al-dialogo/

Previous post

Kia sulle maglie dell'NBA All Star Game 2016

Next post

MotoGP: chiusura del mondiale ad alta tensione

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.