Vela - Nautica

Sailbiz: Gazprom cresce nel mondo della nautica. Si lega all’ISAF.

Questa partnership è un segnale molto forte sia in termini geopolitici ed economici che in termini sportivi. Infatti fonti vicine al dossier rivelano che lunedì mattina verrà siglato l’accordo tra Carlo Croce, presidente dell’ISAF ed  Alexey Miller Chairman di Gazprom (nella foto la sponsorship dello stadio del Zenith di San Pietroburgo), per la sponsorizzazione nel biennio 2014/2015 della vela mondiale con un importo circa di 1 milione di euro/anno. 


E’ una vittoria del presidente Croce; è una vittoria dell’azienda russa, presente da diversi anni nel mondo della vela. Il maxi Esimit, Extreme Sailing Series, RC44 Youth, Yacht Club di St.Petersburgh ed ora l’ISAF. #russia #putin #usa #sponsorship #isaf #sailing. 


Perché  è un segnale molto forte in termini geopolitici? E’ cronaca da mesi l’embargo imposto dall’UE e dagli USA contro la Russia di Valdimir Putin, embargo che ha generato il crollo del rublo, ma che ha generato anche una forte crisi economica dei consumi all’interno del Paese. La vicenda Ukraina che ha visto un fronte compatto contro la Russia sta diventando un problema da risolvere velocemente per il presidente e per la sua leadership e quindi la contromossa è dimostrare al mondo ancora forza nello scacchiere internazionale. 

Novità non è l’uso delle armi ma quello degli investimenti e per questo motivo, anche a difesa delle casse della multinazionale del gas, si è deciso di incrementare l’impatto economico nelle sponsorizzazioni sportive che abbiano una visibilità world wide.

Gazprom navigherà anche con l’ISAF. ISAF e Gazprom insieme per il prossimo biennio: l’accordo verrà siglato lunedì a Ginevra tra la multinazionale russa del gas e la Federazione Internazionale della Vela. Lo rivela in anticipo ed in esclusiva Sailbiz.it, portale di economia della nautica. 

Previous post

Palmeiras adidas sponsorship: rinnovato il contratto per altri due anni

Next post

Alfano (MinInterni), calcio sempre piu' militarizzato

Marcel Vulpis

Marcel Vulpis

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.