All newsAziendeCalcioCalciohome pageIstituzione e AttualitàPrurito calcisticoPubblicitàPunto e a CapoSerie A - Serie BSponsorshipSport Business

Inter: occhio al Fair play finanziario e a nuovi accordi con aziende cinesi

A meno di 48 ore dalla scadenza del 30 giugno, che coincide con la spada di damocle del Fair play finanziario (il club nerazzurro deve dimostrare all’Uefa di aver raggiunto il pareggio di bilancio), in casa Inter si guarda anche al futuro.  Sono sempre più insistenti infatti le voci di un accordo commerciale con uno sponsor cinese che dovrebbe portare nelle casse del club lombardo una cifra pari a 20 milioni di euro. Presumibile che si tratti di aziende vicine al gruppo Suning,  che potranno utilizzare in Cina il marchio nerazzurro.

Nell’ultimo anno, la dirigenza del gruppo Suning (azionista di controllo del club attraverso la sua holding) aveva garantito nuove entrate nell’ordine dei 15 milioni di euro, con l’acquisto dei “naming rights” della Pinetina (training center nerazzurro) e di Interello (centro di formazione dedicato alla memoria di Giacinto Facchetti). Successivamente era stato siglato l’accordo con la casa SWM Motors un accordo commerciale (il marchio in questione è diventato l’auto ufficiale per l’area Greater China).

Una immagine del quartier generale del gruppo cinese Suning interessato ad una cooperazione con l’FC Inter

Previous post

Lotti (MinSport) risponde sul tema di Roma2024 nel question time della Camera

Next post

Il Foggia calcio si lega a Sport&Ideas per il marketing

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.