All newsAltri eventiCalcioCalcioEventihome pageIstituzione e AttualitàSerie DSolidarietàSponsorshipSport Business

Cesena FC scende in campo per il “sociale”

Storia e solidarietà scenderanno in campo il 28 aprile. Contro il Castelfidardo il Cesena FC (prima nel girone “F” della serie D a 75 punti) indosseranno una maglia speciale che verrà assegnata attraverso una lotteria ed altri canali: l’incasso sarà devoluto alla Onlus Casa dell’Accoglienza “Luciano Gentili”

Storia e solidarietà si mescoleranno domenica 28 aprile all’Orogel Stadium Dino Manuzzi in occasione di Cesena-Castelfidardo, aggiungendosi così al pathos di una sfida che rappresenterà un’altra decisiva tappa nella stagione dei romagnoli. E’ stata infatti rinviata all’ultima uscita casalinga di De Feudis e compagni quella che in origine era un’attività legata al match di domenica prossima, prima che un grave lutto (la scomparsa, avvenuta ieri, del papà del difensore Mario Noce) colpisse il Cesena, portando così ad un cambio di programma.

Pertanto nel match con il Castelfidardo i calciatori bianconeri abbandoneranno la classica divisa che li ha accompagnati durante il campionato per indossare una maglia destinata a restare un autentico pezzo da collezione, oltre ad essere impreziosita dalla finalità per la quale è stata concepita. A fine partita, infatti, le mute, realizzate in una tiratura limitata (quaranta unità) dallo sponsor tecnico Mizuno, verranno ritirate e assegnate attraverso una lotteria ed altri canali di vendita, con il ricavato devoluto interamente alla Onlus Casa dell’Accoglienza Luciano Gentili per il sostegno ai suoi progetti di assistenza verso disabili, anziani, bambini e famiglie in difficoltà.

“Il brand Cesena ha un valore anche sociale – ha dichiarato Corrado Augusto Patrignani, presidente del club bianconero – e sentiamo forte la responsabilità di fare qualcosa per il nostro territorio. Questa iniziativa ci vede in campo attori ancora più entusiasti perché nella nostra maglia trovano un punto d’incontro la solidarietà, la storia del nostro club e il legame con la città”. Parole a cui hanno fatto eco quelle di Alfonso Ravaioli, presidente della Onlus Casa dell’Accoglienza Luciano Gentili: “Quando due passioni si uniscono, si realizzano cose che all’apparenza sembrano impossibili. Lo sport è un veicolo formidabile che può condurre il mondo del volontariato a risultati incredibili, tanto più nella nostra terra dove, se il Cesena s’impegna in qualcosa, trova il seguito di tante persone”.

Il layout della maglia nasce partendo dal lavoro svolto dalla Mizuno a inizio stagione e che ha visto l’elaborazione della divisa attuale rimandare a quelle iconiche degli anni ’70: da lì è stato fatto un salto in avanti di dieci stagioni, riprendendo e mixando motivi usati negli anni ’80 con una rivisitazione in chiave moderna. La scelta grafica è stata inoltre accompagnata da quella cromatica, con l’intento di arrivare ad un aumento del colore nero sulla maglia: ecco allora la banda orizzontale all’altezza delle spalle, che richiama il modello utilizzato nella stagione 80/81, e le sottili strisce verticali della versione 85/86. Ad impreziosire il tutto, sul retro della maglia, viene riportato lo skyline degli elementi architettonici caratteristici della città, ovvero “il ponte, il monte e la fonte”(come recita il motto cittadino), a simboleggiare quello che è un legame inscindibile tra il territorio e la sua squadra di punta.

“Fin dalla sua nascita – sono state le parole di Mauro Battistin, marketing & promotion manager di Mizuno – la nostra azienda è particolarmente orgogliosa di essere protagonista del mondo sportivo e di poter fornire prodotti di alta qualità. Da più di cento anni il marchio viene guidato dall’ideale spirito sportivo che ancora oggi anima le sue scelte ed è proprio questa incessante passione che lo lega al Cesena e a questa nobile causa”.

L’iniziativa vedrà in campo, al fianco del Cesena FC, altri due importanti attori: il Club Forza Cesena Sant’Egidio e il Museo Bianconero. Il primo curerà l’organizzazione della lotteria che il 14 maggio, presso il ristorante Fuoriporta di Sant’Egidio, metterà in palio dieci esemplari della maglia (e altre sedici verranno messe all’asta), mentre il secondo, dopo aver partecipato al disegno grafico della divisa, gestirà l’asta on line attraverso cui verrà assegnata una parte della tiratura. “E’ un sogno che si realizza – ha commentato Andrea Bertozzi, in rappresentanza del Museo Bianconero -. Dieci anni fa, quando siamo partiti, mai avremmo immaginato di disegnare la maglia con cui la nostra squadra del cuore sarebbe scesa in campo”.

Per partecipare alla lotteria e provare ad aggiudicarsi una delle maglie sarà sufficiente acquistare i biglietti disponibili al prezzo di due euro all’Orogel Stadium Dino Manuzzi in occasione delle ultime due gare casalinghe con Montegiorgio e Castelfidardo, nonché presso i club  Sant. Egidio, Kick off di Villa Chiaviche e Torcida Bianconera di S. Cristoforo.

Gli attori in campo

Onlus Casa dell’Accoglienza “Luciano Gentili”

La ONLUS Casa dell’Accoglienza “Luciano Gentili” è un’organizzazione di volontariato con sede a S. Egidio di Cesena. Le sue principali attività sono il sostegno e l’assistenza verso le persone bisognose: anziani, ammalati e minori. Già da diversi anni La ONLUS si adopera in progetti che riguardano la mobilità per disabili ed anziani, l’assistenza scolastica per i bambini e quella con vestiario e generi alimentari per le famiglie più in difficoltà.

Museo Bianconero

Il gruppo “Museo Bianconero” nasce nel 2009 con l’intenzione di regalare ai tifosi del Cesena, e a chiunque sia appassionato di cimeli storici, la possibilità di rivivere le stagioni passate attraverso la raccolta di divise e altri oggetti, tutti rigorosamente indossati dai calciatori passati in prima squadra o attraverso le selezioni giovanili. Ne fanno parte attivamente Andrea Bertozzi, Matteo Fanesi e Andrea Zavalloni, collezionisti e ideatori del progetto oltre a Giovanni Guiducci, giornalista e profondo conoscitore della storia del Cavalluccio. In quasi dieci anni di vita, oltre alla raccolta di più di quattrocento maglie storiche, cimeli, foto e video dagli anni settanta ai giorni nostri, il team si è distinto nell’organizzazione di mostre temporanee e attività di beneficenza. Gestisce una pagina Facebook con più di tremila iscritti ed è diventata una delle realtà più importanti nel panorama del collezionismo calcistico in Italia.

Club Forza Cesena S. Egidio

Il Club “Forza Cesena S. Egidio” con sede a S. Egidio di Cesena, è sorto nel 2015 subentrando al club Montefiore: fin da allora il Presidente è Daniele Gozzi. Oltre a seguire il Cesena, il club è molto attivo nel sociale. Nel 2016, unitamente al club Kick Off e Torcida Bianconera, il Club “Forza Cesena S. Egidio” fa parte della Associazione ” Insieme per il Cesena “.

Mizuno

Mizuno è un’azienda produttrice di attrezzature e abbigliamento sportivo nata in Giappone nel 1906. Oltre allo sviluppo e alla commercializzazione di una vasta gamma di prodotti sportivi, che comprende running, tennis, calcio, baseball e golf, l’azienda si impegna a incrementare la disponibilità di prodotti con lo scopo di promuovere lo sport attraverso attività di sostegno agli atleti e di sponsorizzazione degli eventi. La filosofia aziendale è volta a “contribuire al miglioramento la società attraverso lo sviluppo dello sport e la produzione di articoli sportivi di alta qualità.”

Previous post

Rocco Sabelli al timone di Sport & Salute. Il nome al vaglio delle commissioni parlamentari

Next post

La Lazio si affida a TicketOne e a YourSeats360 per rendere interattiva l'esperienza dei fan allo stadio

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.