All newsAltri eventiAltri SportBasketEconomia E Politicahome pageIstituzione e AttualitàPubblicitàPunto e a Capo

BASKET: L’EUROLEGA CONCEDE A BAYERN MONACO E ASVEL LYON LA LICENZA PLURIENNALE

(di Marco Casalone) – Il Commercial Assets Board dell’Eurolega (l’organo di governo della massima competizione europea per club di pallacanestro maschili) ha annunciato di aver concordato con il Bayern München Basketball (divisione cestistica della polisportiva tedesca Fußball-Club Bayern München) e l’Asvel Lyon-Villeurbanne (squadra di proprietà dell’ex stella NBA Tony Parker) le condizioni per l’assegnazione alle due società della licenza pluriennale di partecipazione, ultimo necessario step prima dell’ingresso ufficiale come membri permanenti del torneo, previsto per le prossime settimane.
Contestualmente, è stata confermata la concessione di una wild card biennale ad un altro team tedesco, l’Alba Berlino (squadra Campione di Germania in carica) che, avendo soddisfatto tutti i requisiti richiesti dall’organizzazione, potrà disputare la competizione anche nelle stagioni 2021/22 e 2022/23.
Con queste decisioni, il board di EuroLeague conferma la volontà di espandersi e radicarsi anche nei territori dell’Europa Centrale, in nazioni e mercati ancora non sfruttati a pieno; fino a questo momento, nè la Francia nè la Germania potevano contare su club dotati della licenza pluriennale, contrariamente a diverse nazioni delle aree meridionali e orientali del Vecchio Continente: Real Madrid, Barcelona, Baskonia, Olympiacos, Panathinaikos, Anadolu Efes, Fenerbahçe, CSKA Mosca, Maccabi Tel Aviv, Olimpia Milano e Zalgiris Kaunas rappresentano infatti le undici società detentrici della cosiddetta “Licenza A”.
Inoltre, a causa del perdurare dell’emergenza Covid-19, è stata rivista ed aggiornata la roadmap organizzativa di playoff e Final Four: per garantirne lo svolgimento, sarà ora possibile rimpiazzare con altri team le squadre qualificate eventualmente colpite da molti casi di positività al loro interno ma, qualora le società da sostituire fossero più di due o le normative locali impedissero per ragioni sanitarie lo svolgimento di un match, si opterebbe per la sospensione del torneo.
A prescindere da queste ultime ipotesi, l’Eurolega prosegue nell’opera di rinnovamento della Final Four, atto finale e fiore all’occhiello dell’intera competizione: è stata infatti recentemente ufficializzata la collaborazione con la società di consulenza statunitense Elevate Sports Ventures che, già a partire da questa edizione (in programma dal 28 al 30 maggio prossimi alla Lanxess Arena di Colonia, in Germania), curerà le strategie di marketing, la vendita dei biglietti ed i servizi di hospitality per tifosi e sponsor.
Previous post

VALENTINA VEZZALI NOMINATA SOTTOSEGRETARIO DI STATO ALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO CON DELEGA ALLO SPORT

Next post

L'US Lecce celebra i 113 anni di vita con una maglia celebrativa

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.