All newsAltri eventiAltri SportIstituzione e AttualitàSport BusinessSport Federazioni

Bagno di folla per i Michigan Wolverines per la prima volta allo Stadio dei Marmi

C’era Kelly Degnan, Chargé d’Affaires ad interim del’Ambasciata americana a Roma, il suo collega delle Nazioni Unite, Tom Duffy, l’Assessore allo Sport del Comune di Roma, Daniele Frongia, con tutta la famiglia, Roberta Capoccioni, Presidente Municipio III, Alfredo Campagna, Presidente Municipio XIV, Filippo Massimo Errico, Presidente della Commissione Bilancio del Municipio IX, Angelo Diario, Presidente Commissione Personale, Statuto e Sport, Roberto Tavani, della Segreteria del Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, Diego Nepi, responsabile marketing area Foro Italico (CONI), il padrone di casa, Andrea Santini, responsabile CONI Stadio dei Marmi e poi esponenti delle federazioni sportive italiane e dell’AS Roma, con l’AD Umberto Gandini e Alessandro Ferrante che, alla vigilia del derby non hanno comunque voluto mancare a questo evento, trasformatosi in un vero e proprio ‘happening’, una festa di sorrisi e colori perfettamente riuscita, sotto la regia della FIDAF, la Federazione Italiana di Football Americano.

Nello scenario dello Stadio dei Marmi, i Michigan Wolverines hanno deliziato il pubblico presente per oltre 2 ore, mostrando la qualità di gioco e di allenamento di una delle squadre universitarie più titolate e vincenti del panorama americano. Il coach Jim Harbaugh, con indosso la maglia personalizzata della Roma, portatagli in dono da Gandini, ha diretto lo ‘scremmage’ senza risparmiarsi, per poi andare personalmente davanti alle tribune, megafono in mano, a ringraziare il pubblico e a guidare il coro dei tifosi di Michigan: “GO BLU”.

Questo viaggio è andato ben oltre le nostre aspettative”, ha commentato Rick Schaeffer, l’ideatore di questa speciale ‘missione’ americana a Roma. “Per quasi tutti questi ragazzi è stato il primo viaggio importante al di fuori degli Stati Uniti e sono molto soddisfatto di aver scelto proprio Roma, perché si è rivelata la location perfetta per tutto quello che avevamo in mente. E anche molto di più”.

Tanti i media presenti, non solo italiani, a cominciare da ESPN che ha seguito passo passo gli otto giorni romani dei Wolverines, ma anche Sky, Sports Illustrated, Amazon e network Tv di Detroit e Ann Arbor, la città dove ha sede l’Università di Michigan. E FIDAF TV, con Tony Federico alla regia, ha raccolto giorni di indimenticabili immagini che presto saranno rese fruibili a tutti.

 

Previous post

Formazione e Sport nel segno della Luiss-Guido Carli

Next post

Il futuro del Fair Play Finanziario nel calcio italiano

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.