Brasile 2014

Attualita’ – Gli stadi dove giocheranno gli azzurri nel focus del Blog di Paddy Power

La struttura occupa una superficie di circa 50 ettari e dispone di 4.700 posti auto, 800 coperti.
L’arena avrà bar e ristoranti, nonché un centro commerciale, un cinema, un teatro, alberghi e un centro congressi nei suoi dintorni.
Localizzato nella parte ovest di Recife, in periferia a 18 chilometri dal centro della città, è stata realizzato da un colosso del settore: la Odebrecht. Ha realizzato in Brasile anche lo stadio Corinthians a San Paolo, l’Arena Fonte Nova di Salvador e soprattutto il Maracanà di Rio de Janeiro. Al termine della competizione verdeoro vi giocheranno i bianco-rossi del Clube Nautico Capibaribe.
Il 24 giugno nel suo ultimo e difficile match del girone contro l’Uruguay scenderà in campo alle 18 nello stadio Das Dunas di Natal. E’stato costruito a forma di onde: ospiterà 42 mila e 86 spettatori (nel complesso vi si giocherranno quattro match).
E’ uno dei progetti di impiantistica sportiva verdeoro più applauditi dalla commissione tecnica della FIFA, anche perchè a tendere attorno a questo impianto verrà costruito un lago artificiale, per creare opportunità di entertainment nel pre e post gara.
Costato 400 milioni di real brasiliani (circa 132,82 milioni di euro) è una delle strutture più “giovani” dell’intero parco-impianti di Brasil2014.
La costruzione è iniziata nel gennaio del 2011, a seguito della demolizione dello stadio Machado, abbattuto proprio per far posto alla “Dunas Arena” in vista del mondiale verdeoro.
Sotto il profilo dell’architettura sembra dall’esterno come una enorme astronave e proprio per questo è tra i più belli della rassegna iridata a marchio FIFA.

L’Arena Pernambuco di Recife (46 mila posti a sedere) ospiterà il secondo incontro degli azzurri il prossimo 20 giugno alle ore 18 italiane (vi si giocheranno anche altri quattro match ufficiali). E’ parte di un progetto per lo sviluppo economico di aree svantaggiate del paese. Un impianto costruito sulla falsariga dell’Allianz Arena di Monaco di Baviera, con l’uso dell’EFTE, una tipologia di plastica trasparente, che consente variazioni di colori sulla facciata, per il rivestimento esterno. Tra le caratteristiche di questa struttura anche il costo iperbolico: più di 530 milioni di real (176 milioni di euro). Troppo anche per un’arena avveniristica come questa di Recife.

Previous post

restOpolis Mondiali 2014: uscita l'edizione in vista della Fifa World Cup Brasile

Next post

Sport&Spot - Tre campioni di calcio per lo spot di Drutex. In onda l'azzurro Andrea Pirlo

Marcel Vulpis

Marcel Vulpis

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.