All newsAltre LegheAltri eventiAziendeBrandCalcioCalcioEconomia E Politicahome pageIstituzione e AttualitàSerie A - Serie BSponsorshipSport Business

ADRIANO GALLIANI IL DIRIGENTE SPORTIVO PIU’ NOTO, STEFANO DOMENICALI IL PIU’ APPREZZATO

Il dato emerge dalla ricerca “Sponsor Value” di StageUp e Ipsos. Sul podio della notorietà, a fianco dell’attuale AD del Monza, il Presidente del CONI Giovanni Malagò e il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora. La classifica del gradimento vede al primo posto il neo AD della F1 Stefano Domenicali, seguito a distanza dal presidente della Lega Basket Umberto Gandini e della Lega Volley Massimo Righi. Solo il 24% degli italiani conosce la Legge di Riforma dello Sport.

A partire da quest’anno Sponsor Value, la ricerca demoscopica continuativa che dal 2001 StageUp e Ipsos realizzano sull’impatto di comunicazione dei principali eventi sportivi, dedicherà un approfondimento di fine anno su: (I) notorietà e gradimento dei dirigenti sportivi; (II) conoscenza da parte degli italiani del tema sportivo/istituzionale che, nel corso dell’anno, ha raccolto il maggior interesse: nel 2020 la “Legge di Riforma dello Sport”.

La rilevazione, realizzata dal 5 al 12 novembre 2020, vede al 1° posto per notorietà tra i dirigenti sportivi l’attuale AD del Monza Adriano Galliani (conosciuto dal 64% degli interessati allo sport), seguito dal Presidente del CONI Giovanni Malagò (56%) e dal Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora (53%). A seguire il membro del CIO Franco Carraro (38%), il Presidente della Federbasket ed ex Presidente del CONI Gianni Petrucci (32%), il neo AD della F1 Stefano Domenicali (28%), il Presidente della Federcalcio Gabriele Gravina (26%), il Presidente della Lega Calcio Serie A Paolo Dal Pino (10%) e i Presidenti della Lega Basket Serie A e Lega Volley Serie A, Umberto Gandini e Massimo Righi, entrambi con l’8%.

Considerando il gradimento la classifica viene stravolta. È Stefano Domenicali il manager sportivo più apprezzato: il 35% degli interessati esprime nei suoi confronti un voto compreso tra 8 e 10; il 40% tra 6 e 7. Considerando coloro che esprimono un voto almeno sufficiente, dietro a Domenicali, figurano poi nell’ordine: Umberto Gandini (il 66% esprime un voto più che sufficiente), Massimo Righi (65%), Gianni Petrucci (60%), Gabriele Gravina (59%), Adriano Galliani (57%), Giovanni Malagò (56%), Vincenzo Spadafora (54%), Paolo Dal Pino (52%), Franco Carraro (48%).

Solo il 24% degli italiani intervistati ha dichiarato di essere  al corrente  della Legge di Riforma. Tra coloro che la conoscono il 64% la giudica molto positivamente o positivamente.

Giovanni Palazzi – Amministratore Delegato di StageUp (nella foto in primo piano) ha dichiarato“L’approfondimento conferma la forza comunicativa dei dirigenti sportivi evidenziando, come in molti casi avviene anche per gli atleti, diversità tra notorietà e gradimento. Mentre la notorietà è maggiormente legata all’esposizione mediatica, tipica del calcio e delle posizioni istituzionali di vertice, il gradimento è più associato alla vicinanza ad una disciplina, con conseguente apprezzamento per i protagonisti, in questo caso manager, valutati sia come professionisti che come vertici di un movimento che coinvolge. Per quanto riguarda la Riforma dello Sport ,colpisce, nonostante il forte dibattito pubblico sull’argomento, che solo il 24% degli italiani affermi di  esserne al corrente. Il dato trova giustificazione nella complessità della materia e pone con forza a tutte le organizzazioni coinvolte la necessità di un investimento in termini di informazione e formazione.”

STAGEUP (www.stageup.com), costituita nel 2000 e partecipata da Fibo Spa (www.fibo.it), la società di Legacoop Bologna e che vede tra i soci Unipol Gruppo Finanziario, è tra le aziende di riferimento a capitale italiano nei servizi di ricerca, consulenza e advisoring nei mercati dello sport, della cultura e dell’intrattenimento. Offre servizi sull’intera catena del valore dei clienti (sponsor, televisioni, sport maker, produttori di eventi culturali e di spettacolo, concessionarie, centri media ed enti pubblici): ideazione, strategia, progettazione, pianificazione e controllo, negoziazione, buying e commercializzazione. Nel gennaio 2020 ha lanciato, insieme a Par-Tec Spa, uno dei principali system integrator italiani, ChainOn (www.chainon.it) il primo marketplace digitale, basato su blockchain e intelligenza artificiale, per vendere e comprare sponsorizzazioni, diritti media  e di licenza nello sport e nell’intrattenimento.

IPSOS (www.ipsos.it) è una delle società leader a livello mondiale nei servizi di ricerca demoscopica e di mercato. Il Gruppo, quotato alla Borsa di Parigi, nasce in Francia nel 1975 ed è attualmente presente in 89 Paesi, con oltre 16.000 dipendenti che sviluppano un fatturato di 1,8 miliardi di euro. Ipsos Italia occupa circa 300 professionisti che gestiscono, ogni anno, più di 2.000 progetti di ricerca per conto di più di 400 clienti.

Previous post

App Olimpia Milano: già 10mila download nelle prime 3 settimane

Next post

Il virtual advertising fa il suo ingresso in casa di Lega Basket Serie A

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.