All newsAltri eventiCalcioCalcio.Internazionalehome pageIstituzione e AttualitàPremier LeagueSport Business

Scorpacciata cinese: dopo Inter e Milan arriva l’Hull City

Non ci sono più dubbi: l’Hull City passa di mano ad una cordata cinese.

Al 5° posto dopo la sconfitta in casa con il Manchester United, la dirigenza è pronta a cedere il controllo della proprietà. L’annuncio è arrivato direttamente da Ehab Allam, vice-presidente del club, nonostante che la stessa dirigenza lo scorso 21 agosto avesse dichiarato: “Non vendiamo”. Adesso è pronto a subentrare un consorzio di investitori, con interessi economici in Cina e Hong Kong. I primi ad essere contenti sono proprio i tifosi, dopo che il ritiro estivo austriaco era partito con appena nove giocatori. Tra le novità delle ultime ore di calciomercato vi è anche l’interessamento per Mario Balotelli.
Il consorzio che acquisterà il club ha al suo interno investitori rappresentati da Dai Yongge e sua sorella Hawken Xiu Li. Sono azionisti del Beijing Renhe (China League One), franchigia calcistica trasferitasi, all’inizio di quest’anno, da Guizhou nella capitale Pechino.
L’Hull (il cui simbolo è una tigre su sfondo arancio-nero) è una società calcistica inglese (fondata nel lontano 1904) della città di Kingston upon Hull, nota come Hull, nella contea dell’East Riding of Yorkshire.

Previous post

Censis: il 50,2% degli intervistati è favorevole a Roma2024

Next post

Lo stadio AS Roma è in cul de sac. Contestazioni tra Regione e Comune

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.