All newsAltri eventiAltri SportAltro MotoriEconomia E PoliticaEventihome pageIstituzione e AttualitàMoto GPMotori

MotoGP: Aragón si aggrappa al Gran Premio per non fallire

(di Valerio Intermoia) – Il circuito vicino Zaragoza è in netta difficoltà, con una diminuzione del valore nominale delle azioni da 60 euro a 9 euro nel giro di due anni.
Il governo autonomo della regione d’Aragona ha provveduto a stanziare 8 milioni di euro per coprire le perdite croniche del circuito, le cui due gare Dorna sono l’unico evento ad attrarre pubblico. Questa è l’ennesima iniezione di capitale delle istituzioni, che hanno sostenuto spese importanti per mantenere vivo il progetto Motorland (104 milioni di euro negli ultimi cinque anni), con il Governo di Aragona passato a possedere l’83% delle azioni del complesso.
Gran parte del destino economico del circuito aragonese gira intorno al weekend di MotoGP, che, seppure sia quello che attrae meno pubblico in Spagna, costituisce il 92% dei ricavi e il 70% delle spese di Motorland. Visto il grosso investimento fatto con Dorna Sports (società che gestisce tutti i diritti marketing, tv e pubblicitari del Motomondiale) per mantenere il Gran Premio, sono state fatti progetti infrastrutturali e autostradali per favorire lo spostamento dei fan da tutta la Spagna verso il circuito.
L’auspicio degli appassionati di motori è che il progetto Motorland non “naufraghi”, soprattutto in virtù delle frequenti gare minori lì organizzate, oltre alla MotoGP che nel 2018 ha portato 114.057 spettatori in Aragona.
Previous post

Giochi Milano-Cortina: diamo a Malagò quello che è di Malagò

Next post

L'US Salernitana (serie B) si lega per 3 anni al brand Zeus Sport

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.