Brasile 2014

Mondiale 2014 – A poche ore dal fischio di inizio di Brasile-Croazia primi incidenti tra manifestanti e polizia

Le forze di polizia hanno lanciato gas lacrimogeni e sparato pallottole di gomma contro i manifestanti che hanno mostrato ai media un cartello con lo slogan: “La Fifa è terrorista”. Secondo quanto riportano i siti verdeoro sono stati visti in azione anche gruppi di “Black Bloc“. Il bollettino non è uno dei migliori: almeno 10 feriti, tra i quali due giornaliste del broadcaster americano Cnn, un cameraman brasiliano e un fotografo argentino.

Nei giorni scorsi i dipendenti della metro A di San Paolo avevano promesso di scendere in campo con gli “Indignados” e i rappresentanti delle favelas per protestare contro il mancato aumento del salario. I lavoratori puntavano al 16 per cento in più, l’azienda che gestisce la metro invece si è fermata ad una ipotesi dell’8 per cento. Una ipotesi che non è stata accettata e che ha portato alle manifestazioni ancora in corso. 
Certamente un biglietto da visita non positivo in vista dei prossimi 32 giorni di gare per gli organizzatori locali e per la FIFA

Parte nel modo peggiore il Mondiale di calcio in terra brasiliana. Poche ore prima dell’inizio del match inaugurale tra Brasile e Croazia, infatti, ci sono stati scontri in piazza tra i dimostranti anti-Coppa e la polizia.

Previous post

restOpolis Mondiali 2014: uscita l'edizione in vista della Fifa World Cup Brasile

Next post

Sport&Spot - Tre campioni di calcio per lo spot di Drutex. In onda l'azzurro Andrea Pirlo

Marcel Vulpis

Marcel Vulpis

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.