All newsAltri eventiCalcioCalcio.InternazionaleChampions LeagueDiritti TelevisiviEconomia E Politicahome pageIstituzione e AttualitàPrurito calcisticoSport Business

Leicester pronta per la festa scudetto. Palazzi dipinti di blù in onore del club

Appena 300 mila anime a 160 km da Londra. E’ la prima “fotografia” di Leicester, città e autorità unitaria con status di city, capoluogo della Contea del Leicestershire, nella regione delle Midlands orientali, in Inghilterra. Ma questo pomeriggio, in caso di vittoria del Leicester City (team guidato dall’allenatore italiano Claudio Ranieri) sul Manchester United all’Old Trafford, potrebbe diventare famosa in tutto il mondo.

I “Foxes” infatti vincerebbero il primo titolo nazionale della loro storia. Il club è nato nel lontano 1884. Dopo una striscia dal 1954 al 1969 in Premiership, il Leicester City sembrava destinato ad un rapido declino, ma il primo cambio di gestione (nel 2006 viene acquistato per 6 milioni di sterline dall’imprenditore serbo Milan Mandaric) e quello successivo quattro anni dopo (2010) con l’ingresso di King Power attraverso il gruppo del sud-est asiatico Asian Football Investments (AFI) – paga 39 milioni di sterline), determinano il cambio radicale di strategia aziendale e sportiva. In bacheca questo club aveva fino ad oggi una Community Shield nel 71-72 e tre League Cup (63-64/96-97/99-00). Adesso il traguardo è a pochi passi e tutta la city di Leicester è colorata di blu (dal palazzo del comune ai semplici bar della periferia).

Ranieri ormai è il personaggio/allenatore del momento e i tifosi gli hanno anche dedicato una speciale salsiccia: la “Ranieri’s sausage” (con aglio, finocchio e peperoncino) per non parlare dei bambini battezzati con il nome “Claudio”. Prima di oggi il Leicester City era arrivato 4° in division 1 nel 1962/63. In attesa di conquistare il titolo nazionale in questa 36ima giornata della Barclays Premier league, i Foxes di Ranieri hanno già acquisito il diritto di entrare in Champions league (stagione 2016/17).

Ed anche questo è un risultato storico inaspettato, visto che una cavalcata sportiva di questo livello non era mai avvenuta in 132 anni di storia del calcio inglese. E soprattutto se si pensa che il LCFC ad inizio stagione era quotata dai principali bookie 5000 ad 1.

Previous post

Dal ring alla Jihad, la triste parabola del kickboxer che progettava attentati

Next post

L'Amerigo Vespucci scende in acqua per sostenere Roma2024

Marcel Vulpis

Marcel Vulpis

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.